Venerdì, 24 Maggio 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

UNRIC/Italia alla conferenza di UNISDR e FeBAF sul nesso tra riduzione del rischio disastri e sviluppo finanziario sostenibile in Europa

Conferenza UNSDR

28 feb - Il 27 febbraio UNRIC/Italia ha partecipato alla conferenza  “Resistenza alle catastrofi, unione dei mercati dei capitali e finanza sostenibile: proteggere i cittadini, crescita europea e del lavoro”, organizzata da UNISDR, l’ufficio delle Nazioni Unite per la riduzione del rischio disastri, e dalla Federazione delle Banche, delle Assicurazioni e della Finanza. La conferenza ha visto la partecipazione di membri della Commissione e del Parlamento Europeo, e di rappresentanti della Banca europea per gli investimenti e dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA).

Occorre includere la riduzione del rischio disastri nelle riforme europee di finanza sostenibile tra cui quella sull’Unione dei mercati dei capitali e il piano Juncker, è stato il messaggio al centro dell’evento. L’intento è allinearsi sia con la “Sendai Framework for Disaster Risk Reduction (2015-2030)”, adottata dagli Stati Membri delle Nazioni Unite nel marzo 2015 e poi approvata dall’Assemblea Generale, sia con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e con l’accordo di Parigi.

Prevenire è meglio che curare, e al principio non sfugge la riduzione del rischio disastri, ha sottolineato Mairead McGuinness, Vice-presidente del Parlamento Europeo, aggiungendo che è fondamentale sviluppare un approccio europeo comprensivo, che superi le barriere nazionali, così come quelle regionali e locali. Allo stesso modo, è essenziale che ogni iniziativa europea sia informata sul rischio disastri, cosa che ancora troppo spesso non accade.

Altro punto a cui è stata data particolare enfasi è la necessità di incentivare gli investimenti privati di lungo termine nella riduzione del rischio disastri e, di pari passo, nella resilienza a catastrofi. Un problema su cui infine tutti i panelisti hanno insistito è l’insufficiente quantità di dati sulla questione, spesso inaccessibili, e la conseguente necessità di condividere tra tutti gli Stati Membri le informazioni sulle vulnerabilità agli impatti del cambiamento climatico.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px