Lunedì, 15 Luglio 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Chiusura della 72a sessione dell'Assemblea Generale

Miroslav Lajčák

26 set - L’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha concluso ieri il 72o dibattito generale annuale, con le considerazioni finali del suo Presidente sulla centralità della prevenzione dei conflitti, il sostegno al peacekeeping e allo sviluppo sostenibile e il rispetto dei diritti umani e la parità di genere, priorità emerse nei discorsi dei 196 Capi di stato, governo e delegazione succedutisi in questi giorni davanti all’Assemblea.

“Avete ribadito il vostro impegno in favore dell’ONU e dei suoi membri. Avete affermato che insieme siamo più forti, in un sistema fondato su dialogo e multilateralismo”, ha dichiarato il Presidente Miroslav Lajčák rivolgendosi agli Stati membri, aggiungendo: “Avete anche sostenuto che qualsiasi alternativa rischierebbe di replicare errori già commessi nella storia”. Non tutti i messaggi sono stati positivi, e molti di questi hanno criticato altri Paesi o le stesse Nazioni Unite. “Ma fa parte del gioco. E’ nel vostro diritto criticare. E indipendentemente da dimensione, popolazione o economia, tutte le delegazioni hanno accesso alla stessa piattaforma, per lo stesso tempo. Qui possono parlare liberamente, senza censura”, ha commentato Lajčák, sintetizzando il tema principale del dibattito, che invitava a concentrarsi sugli individui nella lotta per la pace e una vita decente su un pianeta sostenibile.

“Durante la scorsa settimana abbiamo affrontato molte questioni. Avete discusso dell’impatto che hanno sui Paesi del mondo e sui loro popoli. Abbiamo ascoltato resoconti di persone che fuggono dal fuoco dei conflitti, della potenza di bombe che esplodono distruggendo. Storie di individui che sopravvivono un’intera settimana con quello che alcuni di noi pagano per un caffè”, ha ammonite il Presidente dell’Assemblea. “Persone costrette a dover decidere se mettere a repentaglio le loro vite per restare o per fuggire. Persone che si chiedono dove colpirà il prossimo uragano, o se il loro villaggio sarà sommerso tra qualche anno. Persone che stanno cominciando a perdere – o hanno già perso – la speranza nei processi di pace internazionali. Persone che aspettano ancora che giustizia e diritti umani divengano parte della loro realtà quotidiana”.

Delineando il lavoro che attende la 72a sessione dell’Assemblea, Miroslav Lajčák ha infine citato una serie di eventi chiave, quali l’evento di alto livello sulla pace sostenibile ad aprile, l’adozione in settembre dei due Global Compact su migranti e rifugiati, oltre all’evento di alto livello sulla tratta di esseri umani di questa settimana.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px