Venerdì, 19 Luglio 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata Internazionale per l'eliminazione totale delle armi nucleari

Nuclear Disarmament

26 set - Il disarmo nucleare globale è uno degli obiettivi più importanti e di più lunga data delle Nazioni Unite, essendo stato oggetto della prima risoluzione dell’Assemblea Generale, nel 1946. Dopo che il tema del disarmo generale e completo è figurato per la prima volta nell’agenda dei lavori dell’Assemblea nel 1959, esso ha costituito, a partire dal 1975, un tema di assoluto rilievo nelle conferenze di revisione degli Stati firmatari del Trattato di non proliferazione nucleare. Nel 1978, la prima Sessione speciale sul disarmo ha ribadito che misure efficaci per il disarmo nucleare dovevano avere la massima priorità, principio sostenuto da tutti i Segretari Generali succedutisi nella carica.

Tuttavia ancora oggi restano circa 15mila armi nucleari. Gli Stati che le possiedono hanno piani di lungo periodo, adeguatamente finanziati, per modernizzare i propri arsenali. Più della metà della popolazione mondiale vive in Paesi che o detengono tali armi oppure sono membri di alleanze nucleari. Ad oggi, se da una parte si sono registrate significative riduzioni nel dispiegamento di armi nucleari a partire dal picco della Guerra Fredda, non è stata fisicamente distrutta una singola testata nucleare in virtù di un trattato, bilaterale o multilaterale, nè sono in corso negoziati per il disarmo nucleare. Intanto, la dottrina della deterrenza nucleare è presente nelle politiche di sicurezza di tutti gli Stati possessori di armament nucleari e dei loro alleati nucleari. Le sfide alla sicurezza non possono essere una scusa per continuare ad affidarsi alle armi nucleari e venire pertanto meno alla comune responsabilità di realizzare una società internazionale più pacifica.

Sono queste le premesse della designazione da parte dell’Assemblea Generale del 26 settembre come Giornata Internazione per l’eliminazione totale delle armi nucleari. Una Giornata che è l’occasione per la comunità internazionale di riaffermare il proprio impegno prioritario in favore del disarmo nucleare ed educare il pubblico – e i loro governanti – sui reali benefici derivanti dall’eliminazione di queste armi, così come dei costi sociali ed economici legati al loro mantenimento. La celebrazione di questa Giornata è pertanto di particolare importanza per le Nazioni Unite, vista la portata globale dell’Organizzazione e la sua esperienza di lungo corso inmateria di disarmo nucleare. L’ONU è il posto giusto per occuparsi delle sfide più importanti con cui si fronteggia l’umanità, volte cioè a conseguire pace e sicurezza in unmondo finalmente libero da ordigni nucleari.

Il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari, adottato il 7 luglio 2017, segna una tappa e un contributo importanti verso l’obiettivo comune di un mondo senza armi nucleari. Il  Trattato riflette l’inquietudine crescente circa il rischio posto dall’esistenza di armi nucleari e la consapevolezza delle catastrofiche conseguenze umanitarie che risulterebbero se esse fossero di nuovo utilizzate. Il Trattao è il risultato di una campagna globale incentrata sull’inaccettabilità dell’utilizzo delle armi nucleari sotto qualunque pretesto e circostanza e sulla speranza che la sua adozione dia nuovo impulso al processo di disarmo nucleare.

Per saperne di più, clicca qui.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px