Sabato, 20 Aprile 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Il vice Segretario Generale Amina Mohammed chiede che si rafforzino i legami di solidarietà

Amina EDD17 430px

9 giu - Il vice Segretario Generale Amina Mohammed ha elogiato i leader Europei per la loro guida e il loro impegno ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e all’Agenda 2030.

In un discorso del 7 giugno, alla cerimonia di apertura degli European Development Days a Bruxelles, il vice Segretario ha chiesto “il rafforzamento dei legami di solidarietà” per raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e ha sottolineato la necessità di “collaborazioni che portano a termine gli impegni.”

Il vice Segretario, parlando ad un pubblico di leader mondiali, alti funzionari Europei, rappresentanti del settore privato e della società civile, di giovani leader e dei Sustainable Development Goals Advocates, inclusa la Regina Matilde del Belgio, ha detto che le Nazioni Unite riconoscono “i notevoli risultati dell’Europa” e ha accolto la firma di un nuovo Consenso Europeo per lo Sviluppo. “Uniamo le forze per costruire un futuro di dignità per tutti, in cui nessuno è lasciato indietro,” ha esortato il vice Segretario Generale.

Organizzati annualmente dalla Commissione Europea, il tema di quest’anno degli EDD è stato investire nello sviluppo, con un’attenzione al coinvolgimento del settore privato con i giovani, specialmente donne e ragazze.
Il vice Segretario ha ricordato al pubblico che i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono “una collezione di imperativi, e sono indivisibili.” Ha chiesto investimenti in “beni immateriali”, inclusa la costruzione di istituzioni forti che creano stato di diritto, e ha sottolineato che i partenariati devono essere in grado di adempiere agli impegni.
Amina Mohammed ha anche detto che l’Europa giocherà un ruolo molto importante: “I leader Europei continuano a dimostrare un forte impegno, allineando i lavori dell’Unione Europea con l’Agenda 2030.”

Il vice Segretario Generale ha poi descritto quattro priorità: rafforzare i legami di solidarietà, intensificare gli sforzi per emancipare donne e ragazze; aumentare il finanziamento allo sviluppo; approfondire l’azione per il clima.

Parlando a nome dei Sustainable Development Goals Advocates, il Primo Ministro norvegese Erna Solberg ha detto che i collegamenti tra i problemi social ed economici rappresentati dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono gli elementi che porteranno al cambiamento.
“L’Agenda 2030 porta davvero a trasformazioni,” ha detto Solberg, “Possiamo e dobbiamo essere parte della campagna per gli SDG.” Sia le nazioni più povere che quelle più ricche devono lavorare insieme a livello nazionale per soddisfare gli Obiettivi ed eliminare la povertà.

I due giorni di EDD hanno incluso la firma del nuovo Consenso Europeo per lo Sviluppo, che tra le altre cose impegna a sincronizzare la politica europea con i partner.
“Stiamo entrando in un’era completamente nuova” per la politica dello sviluppo, ha detto Federica Mogherini, Vice Presidente EU e Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri.

EDD 2017 UN quote.png

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px