Martedì, 15 Ottobre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Riflessioni di Margaret Chan, Direttore Generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, in occasione della Giornata Mondiale contro il tabacco - 31 maggio 2017

Margaret Chan

31 mag - Il tabacco è un prodotto letale che uccide più di sette milioni di persone ogni anno, e costa all'economia globale più di 1400 milioni di dollari l'anno in spese mediche e perdita di produttività. 

Il controllo del tabacco è destinato a svolgere un ruolo chiave in vista del conseguimento - nel contesto dell'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 4 - della riduzione di un terzo entro il 2030 delle morti premature dovute a malattie non trasmissibili.

Ma il controllo del tabacco è molto di più di prevenire tumori mortali, malattie cardiache e malattie respiratorie. Oltre a rappresentare una seria minaccia per la salute, l'uso del tabacco minaccia lo sviluppo in ogni Paese ad ogni livello e in molti settori - crescita economica, salute, educazione, povertà e ambiente - con donne e bambini tra i piu' vulnerabili ed esposti alle conseguenze di tale uso.

Il tema della Giornata di quest'anno è "Tabacco - una minaccia allo sviluppo". Quest'anno, il WHO lancerà un nuovo rapporto che sottolinea il grande danno inflitto all'ambiente da coltivazione, lavorazione, commercio e consumo di tabacco. Ad esempio, coltivazione e produzione di tabacco utilizzano 4,3 milioni di ettari di terra, causando una deforestazione tra il 2% e il 4% e la crescente tossicita' delle falde acquifere dovuta all'uso di pesticidi e fertilizzanti. Inoltre, la lavorazione del tabacco produce oltre due milioni di tonnellate di rifiuti solidi all'anno. Fino a dieci miliardi di sigarette vengono gettate nell'ambiente ogni giorno. I mozziconi di sigaretta rappresentano tra il 30 e il 40% di tutti rifiuti raccolti nella pulizia di aree costiere e urbane.

La coltivazione del tabacco pregiudica anche le possibilità formative dei giovani, sottratti agli studi perché usati dalle famiglie ed esposti a sostanze chimiche dannose. Agli stessi rischi sono esposte le donne, che costituiscono tra il 60 e il 70% della forza lavoro impegnata nella coltivazione del tabacco.

L'uso del tabacco colpisce le persone più povere e ne accentua lo stato di povertà. Circa l'80% delle morti premature attribuibili all'uso del tabacco avviene in Stati a basso o medio reddito.

Fortunatamente, disponiamo di potenti strumenti per combattere l'epidemia del tabacco.La Convenzione quadro del WHO sul controlllo del tabacco conferisce agli Stati chiare e stringenti disposizioni che essi possono introdurre negli ordinamentinazionali per ridurre i danni causati dal tabacco. Tra questi strumenti il divieto di pubblicità e promozione del tabacco, la dissuasione contro i suoi effetti dannosi, la tassazione e la tutela contro l'esposizione al fumo passivo.

La tassazione anti-tabacco è in particolare un efficace strumento per salvare vite: esso riduce il tasso di fumo e supporta l'attivita' dei governi di raccolta di fondi da usare per migliorare la salute e promuovere lo sviluppo. Aumentando le tasse sul fumo di un dollaro su scala mondiale, si raccoglierebbero 190 miliardi di dollari da usare in favore dello sviluppo.

Dobbiamo fare in modo che gli Stati sappiano che questi strumenti esistono e come utilizzarli. Molti di questi hanno mostrato enormi progressi nella riduzione dell'uso del tabacco. La nostra sfida consiste nel sostenere altri Stati lungo questa strada, contrastando al tempo stesso gli sforzi delle compagnie di tabacco volti a ostacolare tali progressi.

Ciascuno puo' giocare un ruolo nella lotta al tabacco e nella promozione dello sviluppo. L'industria del tabacco è il vettore di una delle minacce maggiori che la nostra società si trova ad affrontare. Ci vuole coraggio per opporsi a operatori economici così potenti. Se ci rifiutiamo di accettare tale responsabilità, non progrediremo mai a sufficienza in salute e sviluppo.

WHO è pronta ad aiutare i governi a introdurre approcci innovativi per contrastare l'uso del tabacco. Il WHO è entrato in campo a fianco dei Paesi che agiscono per aumentare il controllo sul tabacco e combatterà fino in fondo.

L'adozione di misure che riducano la domanda di tabacco ci permetteraà di promuovere un mondo più sano e sostenibile.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px