Sabato, 19 Ottobre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la pace: Intervista a Carlotta Moratti, Presidente di Inter Campus

Foto Carlotta Moratti

6 apr - La data di oggi, 6 aprile, è dedicata alla celebrazione della Giornata Internazionale dello Sport per lo sviluppo e la pace. Lo sport, infatti, grazie alla sua grandissima popolarità, la passione che riesce a suscitare nei cuori di tutto il mondo, e il suo essere fondato su valori positivi, può portare grandi contributi agli obiettivi di pace e di sviluppo delle Nazioni Unite. 

Proclamare il 6 aprile come Giornata Internazionale dello Sport, perciò, significa dare maggiore riconoscimento all'influenza positiva che lo sport può avere sul progresso dei diritti umani, e sullo sviluppo sociale ed economico. 

In occasione della Giornata, UNRIC Italia ha intervistato Carlotta Moratti, Presidente di Inter Campus, un progetto che realizza dal 1997 interventi sociali e di cooperazione flessibili e a lungo termine, in 29 Paesi del mondo con il supporto di 200 operatori locali, utilizzando il gioco del calcio come strumento educativo per restituire ogni anno a bambine e bambini bisognosi tra i 6 e i 13 anni di età il Diritto al Gioco.

Come nasce Inter Campus?
Inter Campus nasce vent'anni fa da una idea necessaria ed essenziale di mio padre, Massimo Moratti. Si chiedeva come utilizzare ciò che avevamo a disposizione in quanto Inter, per fare del bene nei confronti di quei bambini nel mondo che vivono situazioni di disagio, abbandono, esclusione. Come utilizzare cioè uno strumento così forte per aiutare i più deboli e fragili. Così nacque l'idea di far valere l'alta preparazione tecnica in ambito calcistico, come strumento educativo e la forza di penetrazione di questa maglia, di questi colori, per dare luce a quelle situazioni che in molti paesi vengono volutamente tenute in ombra. Si iniziò così dalle favelas di Rio de Janeiro e come tutte le idee essenziali e sincere, che finiscono poi per essere rivoluzionarie, siamo oggi orgogliosamente in 29 Paesi nel Mondo.

In cosa consiste Inter Campus?
Inter Campus è un progetto di responsabilità sociale che intende restituire ai bambini il diritto al gioco loro negato. Per realizzare questo manteniamo contatti stabili con partner locali, che già conoscono la realtà dei territori in cui andiamo ad operare. Sono ONG, associazioni, fondazioni, istituzioni religiose o municipali, l'essenziale è che perseguano già un obiettivo sociale di protezione nei confronti di bambini che vivono una forma di disagio. Grazie ad essi formiamo allenatori locali tramite la nostra metodologia di alto valore tecnico ed educativo. Insegniamo ad insegnare Calcio. Non facciamo scouting, non cerchiamo giovani talenti, utilizziamo lo sport come strumento puramente educativo, d'integrazione e di sviluppo. I nostri bambini non diventeranno necessariamente buoni giocatori, ma buoni uomini, questa è la nostra ambizione. Oltre a questo, la forza di questi colori, il nero e l'azzurro, permette di creare una rete di attenzione nei confronti di realtà emarginate.
É più facile capire il progetto attraverso le sue piccole, grandi storie. In Uganda Inter Campus permette di realizzare sulla comunità che si riunisce intorno al campo da gioco quel controllo sanitario che sarebbe impossibile villaggio per villaggio. In Romania diviene l'unico momento di aggregazione per gli orfani degli istituti nei confronti degli altri bambini, di quel mondo “fuori” che altrimenti conoscerebbero solo una volta raggiunta la maggiore età, quando purtroppo lo sviluppo della persona ha già percorso tappe fondamentali. In Colombia è una protezione nei confronti del reclutamento da parte dei narcotrafficanti. Grazie allo sport si giunge quindi ad obiettivi importantissimi ed imprescindibili, trattandosi di bambini.

Quali intenzioni e ipotesi di sviluppo per il futuro?
Il progetto non si è mai mosso sulla logica di una strategia decisa sulla carta. Non sarebbe possibile, né rispettoso nei confronti dei bambini. Non seguiamo opportunistiche logiche di marketing che lasciamo ad altri. Noi ci muoviamo sulla base della necessità, andiamo dove riteniamo di poter essere utili, in quelle realtà che ci vengono segnalate come adatte al nostro intervento. Purtroppo sono sempre di più le situazioni di disagio dove possiamo essere utili. Questo progetto è quindi necessariamente in continuo sviluppo ed in crescita.
Deve comunque fare i conti con la sua sostenibilità ed è per questo che per i nostri bambini è particolarmente importante avere il supporto di un partner come le Nazioni Unite, con cui da anni intessiamo relazioni costanti, per goderne la stabilità e la rete di buoni intenti delle sue diverse agenzie. La scelta da parte delle Nazioni Unite di eleggere lo Sport come strumento utile alla Pace ed allo Sviluppo è per noi una conferma del fatto che stiamo operando nella direzione giusta e che vale davvero la pena di continuare a farlo. Non c'è infatti cosa più preziosa del poter restituire il sorriso a un bambino.

 

InterC Uganda 0761 725x408

Per avere più informazioni sulla Giornata, clicca qui

Leggi qui il Messaggio del Direttore Generale dell'UNESCO in occasione della Giornata.

 

Contatti

Sito Ufficiale Inter Campus: http://intercampus.inter.it/ 
Facebook: @InterCampus

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px