Martedì, 12 Novembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

66° Conferenza DPI-NGO: l'educazione per la cittadinanza globale

 SG DPI NGO

30 mag - La 66esima Conferenza del Dipartimento delle Nazioni Unite per l'informazione pubblica- Organizzazioni non governative (DPI-NGO) ha aperto oggi a Gyeongju, in Repubblica di Corea, sotto il titolo “L’Educazione alla Cittadinanza Globale: Raggiungere insieme gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile”. La Conferenza si propone di valorizzare il ruolo dell’istruzione e dell’educazione nel forgiare uno spirito di cittadinanza globale attraverso una molteplicità di canali:

  • Promuovendo lo sviluppo intellettuale e morale degli individui, e fornendo loro gli strumenti necessari per esercitare consapevolmente i propri ruoli, diritti e responsabilità al servizio del bene comune;
  • Rafforzando i legami umani, sociali e istutuzionali e, con essi, un più forte senso di solidarietà globale nell’affrontare le sfide globali, dalla lotta alla povertà al contrasto al cambiamento climatico, dalla garanzia del rispetto dei diritti umani alla promozione delle pari opportunità;
  • Catalizzando innovazione e sviluppo attraverso la trasmissione, l’apprendimento e il progresso della scienza, della tecnologia, dell’arte e della matematica;

 

Richiamando l’attenzione sul ruolo centrale dell’educazione quale fondamento dello sviluppo sostenibile, la Conferenza rappresenta un’opportunità unica per coinvolgere la società civile e il settore privato attorno ai temi e ai traguardi in cui si sostanzia la realizzazione di un mondo più pacifico, sicuro e inclusivo nei prossimi 15 anni.

Come sottolineato nel suo discorso di apertura dal Segretario Generale Ban Ki-moon alla presenza di oltre duemila persone: “Abbiamo bisogno dei governi, del settore privato e della società civile”. “Senza la [loro] partecipazione, nessuna inziativa, per quanto ambiziosa, potrà mai essere pienamente realizzata.” Richiamando l’attenzione sulla natura multidimensionale dell’istruzione – così come concepita sotto l'Obiettivo per lo Sviluppo Sostenibile n.4 - Ban Ki-moon ha inoltre ricordato alcune delle iniziative lanciate a sostegno dell’educazione nel mondo, dalla Global Education First, a guida UNESCO e in stretto coordinamento con l’Inviato Speciale per l’Istruzione globale Gordon Brown, al recente lancio del fondo 'Education Cannot Wait' al World Humanitarian Summit.

Il Segretario Generale, elogiando l’impegno delle ONG, ha invitato gli Stati membri e le Nazioni Unite a dare maggiore spazio e riconoscimento alle loro istanze e al loro contributo: “[L’ONU] dovrebbe avere una grande tenda sotto cui ciascuno possa godere [...] della libertà di movimento. Difatti, tale approccio ha contribuito a gettare la pietra miliare rappresentata dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e dall’Accordo di Parigi sul cambiamento climatico.” “Le ONG” ha continuato Ban Ki-moon “svolgono un ruolo cruciale per il loro successo.”

Il programma della Conferenza, di qui fino al 1 giugno, prevede sessioni plenarie in apertura e chiusura, tavole rotonde interattive, seminari organizzati dai partecipanti, mostre ed eventi collaterali. In tale cornice, le ONG sono presenti con un ruolo di primo piano, alla guida di laboratori, mostre ed eventi ispirati ai temi della Conferenza.

Le discussioni in corso tra i partecipanti alla Conferenza si sviluppano attorno all’istruzione e all’educazione nelle loro molteplici declinazioni: l’educazione formale; l’educazione informale e la formazione; le attività di advocacy e di pubblica informazione quali strumenti di contrasto alle disuguaglianze responsabili di fenomeni di emarginazione ed esclusione.
Sul tavolo temi trasversali, tra cui la parità di genere e il cambiamento climatico, e l’analisi dei processi di apprendimento dalla prospettiva dei gruppi emarginati e vulnerabili: le popolazioni indigene, e gli individui omosessuali, bisessuali e transgender (LGBT).

L’evento si concluderà con l’adozione di un programma d’azione per le ONG e il mondo accademico, orientato all’armonizzazione e all’accelerazione delle iniziative per l’implementazione efficace dell’Agenda 2030.

 

Segui i lavori della Conferenza qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px