Mercoledì, 20 Novembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Evento FAO mette in luce il legame tra legumi e sviluppo sostenibile

 Pulses

19 apr – Oggi la FAO ha ospitato nella sua sede l'evento "Soils and pulses; symbiosis for life" - Suoli e legumi - simbiosi per la vita - sponsorizzato dalla Rappresentanza permanente d'Italia presso la FAO, con la partecipazione, tra gli altri, di IFAD, l’organizzazione di ricerca per lo sviluppo Bioversity International e il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria.

L’incontro si inscrive nella cornice dell’Anno Internazionale dei Legumi 2016 (International Year of Pulses 2016, IYoP2016), che vede la FAO responsabile del coordinamento e della facilitazione delle iniziative di sensibilizzazione sui benefici dei legumi in collaborazione con governi, organizzazioni internazionali, ONG e altri portatori d’interessi.

Come ha dichiarato Eduardo Mansur, Direttore della divisione Terra e Acqua della FAO: "I legumi fanno bene sia alle persone che ai suoli". Gli interventi dei relatori hanno posto l’accento sui messaggi-chiave dell'Anno, portando all’attenzione dei partecipanti esempi concreti del contributo dei legumi allo sviluppo sostenibile, dalla salute all’utilizzo delle risorse, dalla nutrizione alla biodiversità.

  • I legumi sono altamente nutrienti e apportano benefici notevoli per la salute

I legumi sono una preziosa fonte di nutrienti, essenziale nella dieta umana e nel contrasto alla malnutrizione. Come rilevato dal Centro Internazionale per la Ricerca Agricola nelle Zone Aride (ICARDA), il consumo di lenticchie, ricche di ferro, ha dimostrato l’efficacia dei legumi nel contrasto all'anemia e alla malnutrizione infantile in Sri Lanka e in altri Paesi in via di sviluppo.

  • I legumi hanno prezzi contenuti e contribuiscono alla sicurezza alimentare a tutti i livelli

La coltivazione dei legumi offre ai produttori margini di guadagno maggiori rispetto ai cereali, giocando un ruolo chiave anche nella lotta alla povertà. Ciò rende necessarie misure a sostegno dei coltivatori più poveri di fronte ai vantaggi produttivi delle grandi aziende, che minacciano di sospingerli ai margini dei sistemi agricoli.

  • I legumi promuovono l’agricoltura sostenibile 

Fissando notevoli quantità di azoto nel terreno, i legumi sono in grado di fertilizzare i suoli, attenuando il bisogno di fertilizzanti industriali. Le fave servono al meglio lo scopo, ma anche i fagioli secchi possono aggiungere fino a 70 Kg di azoto per ettaro. I legumi, inoltre, richiedo un minore consumo d’acqua rispetto ad altre fonti di proteine, contribuendo alla gestione sostenibile delle risorse.

  • I legumi promuovono la biodiversità

Progetti di ricerca condotti da Bioversity International hanno dimostrato i benefici degli investimenti in Uganda, Cina e altri paesi volti a migliorare la qualità dei semi e a sostenerne la diversità genetica, così come la resistenza a malattie e infestazioni.

Per leggere la news sul sito FAO clicca qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px