Lunedì, 21 Ottobre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

L'ONU sollecita i leader mondiali ad avviare azioni concrete per finanziare lo sviluppo sostenibile

ECOSOC

19 apr - All’apertura della sessione inaugurale del Forum sul Finanziamento dello Sviluppo (18-20 aprile) del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC), negli uffici delle Nazioni Unite di New York, il Segretario Generale Ban Ki-moon ha dichiarato che i leader mondiali devono conseguire gli obiettivi di finanziamento concordati per assicurare l’implementazione dei numerosi accordi che hanno l’obiettivo di sradicare la povertà, costruire società resilienti e contrastare il cambiamento climatico in modo da condurre il mondo sulla strada dello sviluppo sostenibile.

Il Segretario Generale ha affermato che il Programma di Azione di Addis Abeba, mediante il quale i leader mondiali hanno adottato un quadro globale per mobilitare e fornire risorse, tecnologie e partnership necessarie per lo sviluppo sostenibile; l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e l’Accordo di Parigi sul cambiamento climatico rappresentano il trionfo del multilateralismo.

Rimarcando che per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono necessari finanziamenti pari a migliaia di miliardi di dollari all’anno, Ban Ki-moon ha sottolineato che la mobilitazione di tali risorse rappresenta una sfida significativa, soprattutto in un momento di persistente incertezza economica e di vincoli finanziari.

La ripresa economica globale rimane irregolare, ha affermato Ban Ki-moon, e fino ad ora non vi è stata una crescita forte ed equilibrata, necessaria per conseguire uno sviluppo sostenibile per tutti. Questa sfida, ha continuato il Segretario Generale, non è insormontabile, perché i risparmi e gli investimenti pubblici e privati possono essere sufficienti.

Ban Ki-moon ha dichiarato che investimenti in infrastrutture sostenibili e resilienti sono un prerequisito per raggiungere molti degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile. In quest’ottica, il nuovo Forum Globale sulle Infrastrutture, guidato dalle banche multilaterali di sviluppo, e al quale Ban Ki-moon ha partecipato lo scorso fine settimana a Washington, è un importante passo avanti per colmare questo divario. Ma molto ancora deve essere fatto, ha continuato Ban, ed è molto importante che il Programma di Azione dei Addis Abeba venga implementato interamente.

Secondo il Segretario Generale, il settore privato deve essere un partner attivo, in particolare nel settore relativo alla fornitura di beni sociali necessari, e i paesi in via di sviluppo che ospitano un grande numero di rifugiati dovrebbero poter avere accesso a prestiti agevolati.
Ban Ki-moon ha richiesto un maggiore impegno nel finanziamento umanitario, che sarà uno degli argomenti principali che verrà affrontato nel World Humanitarian Summit (Istanbul, 23 - 24 maggio).

Presente al Forum, anche il Presidente dell’ECOSOC Oh Joon, secondo il quale il Forum serve come piattaforma principale per il dialogo politico per il finanziamento allo sviluppo e per avviare azioni concrete, favorendo un’ampia partecipazione di tutti i maggiori portatori d’interesse e degli Stati Membri.
Il Forum ha il compito di valutare i progressi, identificare le sfide e promuovere la condivisione delle esperienze apprese dal passato a livello regionale e nazionale.

Per leggere l'articolo in lingua originale cliccare qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px