Giovedì, 25 Aprile 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Continuano ad arrivare gli aiuti umanitari in Siria: 384.000 persone sono state soccorse dall’inizio di quest’anno

Siria 1

24 mar - Il Consigliere per l'Inviato delle Nazioni Unite per la Siria ha segnalato oggi ulteriori progressi nelle operazioni di soccorso umanitario, che sono riuscite ad accedere a più aree, consentendo la consegna di kit medici, nonché dei vaccini per i bambini.

In una conferenza stampa a Ginevra, Jan Egeland, il Consigliere Speciale per l’Inviato Speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha affermato che i convogli umanitari hanno già raggiunto o hanno ottenuto il consenso verbale del governo per raggiungere la maggior parte delle 18 aree assediate, tranne Darayya e Douma.

La scorsa notte, un convoglio delle Nazioni Unite, del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) e la Mezzaluna Rossa Araba Siriana è arrivato ad Al Houla ad Homs per la prima volta dallo scorso ottobre. Un convoglio ha raggiunto anche la zona di Orem nella parte occidentale di Aleppo durante il fine settimana.

"Ad oggi 384.000 persone sono state raggiunte dall’inizio dell’anno da convogli di varie agenzie in zone spesso difficili da raggiungere, in zone assediate ed in altre aree prioritarie", ha detto il Consigliere.

Le autorizzazioni verbali del governo sono state rilasciate per otto o nove delle 11 aree richiesta dalle Nazioni, e si spera che questo numero aumenti nelle prossime settimane, ha aggiunto.

Siria 2

Ha anche riferito che i kit medico è arrivato ad Al Houla dopo lunghe trattative. Tuttavia il materiale chirurgico è stata ancora una volta tolto dai convogli. "Si tratta di una zona di guerra; i civili hanno bisogno di aiuto chirurgico", ha insistito.

Per quanto riguarda i vaccini, il Consigliere ha detto "Non c'è nulla di più simbolico per la pace che la capacità dei bambini di essere in grado di riprendere la scuola e di essere vaccinati contro le malattie", ha detto, sottolineando che un milione di bambini in zone difficili da raggiungere e assediate saranno vaccinati entro la fine del mese di aprile attraverso la facilitazione del Fondo delle Nazioni Unite (UNICEF) e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Nel frattempo, l'Agenzia ONU per i profughi palestinesi (UNRWA) ha riferito oggi che ha continuato le operazioni umanitarie in Yalda per la sesta settimana consecutiva.

Siria 3

Un team medico composto da due ufficiali medici, due infermiere e un assistente farmacista è stato collocato per la quarta volta da febbraio, quando l'agenzia delle Nazioni Unite ha avuto il permesso di riprendere le operazioni per sostenere i civili più vulnerabili in Yarmouk, Yalda, Babila e Beit Sahem. L'equipe medica ha riferito di aver assistito 253 pazienti, di cui 114 donne e 78 bambini, per una serie di malattie non trasmissibili e altre più comuni.

Per maggiori informazioni, clicca qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px