Mercoledì, 13 Novembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Conferenza “Lancio dell’Azione Globale per prevenire e affrontare la questione della tratta di esseri umani e del traffico illegale di migranti”

gloz67 project image final 0 1jpeggggggggggggnewwforme

Bruxelles, 21 Gennaio - Si è tenuta oggi presso The External Cooperation INFOPOINT la conferenza “Lancio dell’Azione Globale per prevenire e affrontare la questione della tratta di esseri umani e del traffico illegale di migranti” organizzata dalla Commissione Europea.

L’Azione Globale per prevenire e affrontare la questione della tratta di esseri umani e del traffico illegale di migranti è un’iniziativa congiunta di 4 anni (2015-2019) dell’Unione Europea (UE) e dell’UNODC implementata in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e l’UNICEF.

Il programma fa parte di una risposta comune alla tratta degli esseri umani e al traffico illegale di migranti e la sua implementazione è prevista in 15 paesi selezionati strategicamente, con un focus particolare al supporto alle autorità governative, alle organizzazioni della società civile, e alle vittime del traffico di essere umani e ai migranti clandestini.

Alla conferenza hanno presenziato Myria Vassiliadou, coordinatrice antitratta dell’UE, John Brandolino, Direttore dell’UNODC Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine, Eugenio Ambrosi, Direttore Regionale dell’Ufficio Regionale OIM per lo Spazio Economico Europeo, l’UE e la Nato e Verena Knaus, Senior Policy Advisor dell’UNICEF.

Secondo Myria Vassiliadou la tratta di esseri umani consiste in una vera e propria violazione dei diritti umani fondamentali ed è un fenomeno che aumenta con l’espansione del fenomeno delle migrazioni. Vassiliadou ha sottolineato che per affrontare il problema c’è bisogno di cooperare a livello nazionale, regionale, europeo e internazionale, e a questo proposito la Commissione Europea ha promesso un forte impegno per proteggere le vittime di questo crimine ed ha già avviato diversi progetti e programmi sul tema.

John Brandolino ha sottolineato l’importanza della cooperazione con l’Unione Europea per far fronte al problema della tratta di esseri umani, ed ha invitato a una maggiore cooperazione per dare una risposta collettiva all’emergenza.

Terzo ad intervenire Eugenio Ambrosi, che ha sottolineato che il problema della tratta di esseri umani e delle migrazioni clandestine è di primaria importanza, e per questo l’OIM implementa progetti e programmi di assistenza ai migranti in tutto il mondo. I migranti che giungono in Europa fuggono dalle guerre ma anche dalla povertà e da paesi che non offrono opportunità. Tra coloro che fuggono vi sono bambini, donne sole, persone vulnerabili che sono vittime di abusi sessuali. E’ una situazione che non ha una soluzione facile e immediata, e bisogna unire le forze per un’azione globale per promuovere il rispetto dei diritti umani di queste persone.

Anche Verena Knaus ha sottolineato l’importanza di lavorare insieme per proteggere le vittime di questo crimine, in particolare i bambini. Knaus ha sottolineato che negli ultimi anni sono state fatte molte cose ma si deve fare molto altro ancora. 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px