Domenica, 21 Aprile 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Rapporto ONU sul finanziamento umanitario

Ban humanitarian financing report 17Jan16final

Un divario enorme, che può essere colmato, dice Ban presentando il rapporto di esperti sul finanziamento umanitario.

Il Segretario Generale ha presentato a Dubai il rapporto sul finanziamento umanitario, ringraziando il Comitato di alto livello, presieduto congiuntamente dalla Vice Presidente della Commissione Europea, Kristalina Georgieva e dal Sultano della Malaysia Nazrin Shah, che lo ha prodotto. Il rapporto giunge in risposta al mandato che Ban Ki-moon aveva assegnato lo scorso anno a un gruppo di esperti di esplorare possibili soluzioni al crescente divario tra il numero in crescita di quanti necessitano assistenza e le risorse per fronteggiare tali emergenze, quantificato intorno ai 15 miliardi di dollari. E’ su questo rapporto che il Segretario Generale baserà il suo, che sarà pubblicato tra qualche settimana ed esprimerà la sua visione di una futura agenda umanitaria globale.

In questi mesi la richiesta di aiuti umanitari è aumentata in maniera drammatica, ha spiegato il Segretario Generale, fiducioso tuttavia nel fatto che tale divario sia colmabile. Non possiamo fallire, e ci occorrono nuove idee e la determinazione di adottare decisioni coraggiose, ha continuato Ban Ki-moon, illustrando le tre grandi aree su cui si è concentrato lo sforzo degli autori: ridurre le necessità; accrescere le risorse di base per il finanziamento; e migliorare l’efficacia degli aiuti in virtù di una grande accordo tra gli attori chiave umanitari. Il risultato delle centinaia di interviste condotte dal  Comitato di alto livello si condensa in una serie di raccomandazioni, che tengono conto delle cifre attuali di 125 milioni di persone in stato di bisogno e uno stanziamento annuo record di 25 miliardi di dollari per aiutarli. Tra queste:  la riclassificazione dei criteri di idoneità dell’Associazione per lo sviluppo internazionale (IDA) della Banca mondiale, in modo che il finanziamento segua le persone che ne hanno bisogno e non i Paesi; una proporzione sostanzialmente maggiore di aiuto pubblico allo sviluppo (ODA) da indirizzare a situazioni di fragilità e emergenze protratte; triplicare la capacità immediata di risposta di IDA e espandere la capacità di finanziamento delle emergenze delle altre istituzioni finanziarie di sviluppo; invito ai Governi ad aderire volontariamente a un meccanismo di solidarietà al Vertice mondiale umanitario che si terrà quest’anno per finanziare aiuti umanitari; indirizzare la finanza sociale del canale islamico e altri strumenti verso cause umanitarie; un impegno comune di donatori e organizzazioni di aiuto di cambiare le proprie pratiche operative.

Un divario di 15 miliardi di dollari è enorme, ma non dovrebbe rappresentare un obiettivo impossibile in un mondo che produce un prodotto lordo globale annuo di 78 migliaia di miliardi. Colmarlo significherebbe non avere più alcun essere umano che muoia o sopravviva senza dignità per mancanza di denaro.Una vittoria per l’umanità tutta in un momento in cui se ne sente un forte bisogno, ha concluso Ban Ki-moon.

Come detto, il Comitato di alto livello è stato presieduto da Kristalina Georgieva (Bulgaria), Vice Presidente della Commissione Europea e dal Sultano della Malaysia Nazrin Shah. Gli altri memberi: Hadeel Ibrahim (UK), Direttore Esecutivo della Fondazione Mo Ibrahim; Badr Jafar (UAE), a capo del Crescent Group; Walt Macnee (Canada), Vice presidente di MasterCard Worldwide; Trevor Manuel (Sud Africa), Rothschild Group; Linah Mohohlo (Botswana), Governatore della Banca di Botswana; Dhananjayan Sriskandarajah (Sri Lanka), Segretario Generale di CIVICUS; Margot Wallström (Svezia), Ministro degli Esteri.

Il rapporto può essere scaricato al seguente url: http://www.whsummit.org/whs_finance/hlphumanitarianfinancing

Per saperne di più:David Sharrock, +19172249518, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (ENG); Siham El Najmi, +97156-5099270, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (ARA)

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px