Domenica, 20 Ottobre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Il Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite presenta il nuovo rapporto sulle tendenze migratorie globali

migration regions 1200

Il Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite presenta il nuovo rapporto sulle tendenze migratorie globali, sottolineando come vi sia un crescente incremento di numeri per il 2015.

Il Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite, Jan Eliasson, in occasione della presentazione dei principali dati emersi dall’ultimo sondaggio delle Nazioni Unite sulle tendenze migratorie globali, ha rimarcato che la questione dell’immigrazione è una delle tematiche più ardue e importanti che l’ONU sta affrontando attualmente. Il Vice Segretario Generale dell’ONU ha sottolineato che il numero dei migranti internazionali ha continuato a crescere significativamente in tutto il mondo. Nel 2000 i migranti internazionali sono stati 173 milioni, nel 2010 222 milioni, e in questo ultimo anno, il 2015, sono stati 244 milioni. Ai fini di una statistica più completa, queste cifre comprendono anche 20 milioni di rifugiati, mentre non includono i 40 milioni di sfollati interni.

Secondo the Trends in International Migrant Stock: The 2015 Revision, quasi due terzi dei migranti internazionali vivono in Europa (76 milioni) o in Asia (75 milioni). Nel Nord America sono presenti 54 milioni di migranti internazionali e, in tutto il mondo, la metà è costituita da donne.  

E’ stato riportato inoltre che due terzi del totale dei migranti internazionali vivono solo in 20 paesi, il numero maggiore è concentrato negli Stati Uniti ed è circa pari a ¼ del totale dei migranti mondiali. Agli Stati Uniti seguono paesi come la Germania, la Russia e l’Arabia Saudita.

Jan Eliasson ha anche sottolineato che l’immigrazione è di fondamentale importanza per la crescita della popolazione, soprattutto per quei paesi che ne hanno fortemente bisogno. In Europa, egli ha aggiunto, il numero della popolazione si sarebbe abbassato tra il 2000 e il 2015 in assenza dei flussi migratori. Il Vice Segretario Generale parla infatti di “narrativa positiva della migrazione e dei rifugiati”, mettendo in risalto gli aspetti positivi connessi al fenomeno migratorio.

Per maggiori informazioni, clicca qui. 

Per conoscere di più sui dati della migrazione globale, leggi il nuovo rapporto DESA

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px