Giovedì, 19 Settembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Entra ufficialmente in vigore l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile per un mondo migliore per le persone e il pianeta

Sustainable Development Goals Logo IT RGB

11 gen - Il nuovo anno inaugura il lancio ufficiale dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile adottata dai leader del mondo alle Nazioni Unite. La nuova Agenda fa appello ai paesi membri per compiere gli sforzi necessari per raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) nei prossimi 15 anni.

“I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile rappresentano una visione condivisa di umanità ed anche un contratto sociale tra i leader del mondo e le persone”, ha detto il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon. “Questi obiettivi rappresentano delle azioni per le persone e il pianeta, e un piano per il successo.”

Adottati all’unanimità dai 193 Stati membri dell’Onu durante uno storico Vertice tenutosi nel settembre 2015, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile rispondono ai bisogni dei cittadini sia dei paesi sviluppati che di quelli in via di sviluppo, sottolineando che nessuno deve essere lasciato indietro. Con una portata ampia e ambiziosa, l’Agenda prende in considerazione le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, sociale, economico e ambientale, ed anche importanti aspetti relativi alla pace, alla giustizia e alle istituzioni.

Anche la mobilitazione degli strumenti di attuazione, come le risorse finanziarie, lo sviluppo e il trasferimento tecnologico e la creazione di capacità, ed anche il ruolo delle partnership, sono considerati come elementi importanti.

La Conferenza di Parigi sul cambiamento climatico è vista da molti come la prima prova della volontà politica di mettere in atto l’Agenda. “L’Accordo di Parigi è un trionfo per le persone, il pianeta e per il multilateralismo. Per la prima volta, tutti i paesi del mondo si sono impegnati a limitare le emissioni, a rafforzare la capacità di ripresa e ad agire a livello internazionale e nazionale per far fronte al cambiamento climatico. Per far ciò, è stata proposta l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, ha detto il Segretario Generale dell’ONU.

Trasformare questa visione in realtà è il dovere più importante dei paesi, ma richiederà anche nuove collaborazioni e la solidarietà internazionale. Tutti hanno un interesse e devono dare il proprio contributo. Sarà necessario fare l’esame periodico dei progressi in ogni paese, coinvolgendo la società civile, l’industria e i rappresentanti dei vari gruppi d’interesse. A livello regionale, i paesi condivideranno le esperienze e affronteranno questioni comuni, mentre su base annuale alle Nazioni Unite, il Forum Politico ad Alto Livello sullo Sviluppo Sostenibile (FPAL) valuterà i progressi a livello globale, individuando le carenze e le questioni emergenti, e proponendo gli interventi necessari.

I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e i 169 target della nuova Agenda saranno controllati ed esaminati usando un set di indicatori globali. Questi saranno poi inseriti nella Relazione Annuale sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px