Sabato, 21 Settembre 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Comunicato attribuibile al Portavoce del Segretario Generale sulle telefonate del Segretario Generale riguardo i rifugiati in Europa

ban famiglia def

9 Sett- Il Segretario Generale ha parlato con i capi di governo di Austria, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, Polonia e Slovacchia per discutere sull’arrivo di rifugiati e migranti in Europa.

Riconoscendo le sfide che questa situazione pone per gli Stati Membri, il Segretario Generale ha sottolineato la responsibilità individuale e collettiva degli Stati Europei per rispondere in maniera responsabile e umana. Il Segretario Generale ha ribadito che la maggior parte delle persone che arrivano in Europa sono dei rifugiati che fuggono dalla guerra e dalla violenza, che hanno il diritto di richiedere asilo senza alcuna forma di discriminazione. Elogiando gli sforzi di molti leader europei, ha incoraggiato i paesi dell’Unione Euroepa di essere all’altezza dei doveri e degli standard che loro stessi hanno creato. Il Segretario Generale ha evidenziato il bisogno di compassione e solidarietà globali, ed ha applaudito gli entusiasmanti esempi mostrati in tutta Europa da cittadini privati e società civile.

Il Segretario Generale ha chiesto ai leader di essere la voce di coloro che hanno bisogno di protezione e di trovare velocemente un approccio comune per  rispondere alle loro necessità di base. È estremamente importante il modo in cui i leader europei rispondono alla crescente xenofobia, discriminazione, e violenza contro i migranti ed i rifugiati in Europa. Il Segretario Generale spera che qualsiasi manifestazione di questi feonomeni sia affrontata in maniera tempestiva ed in modo appropriato.


Il Segretario Generale ha rassicurato i leader europei sulla disponibilità delle Nazioni Unite, attraverso le sue agenzie, ed in particolar modo attraverso l’UNHCR, a continuare a supportare gli sforzi per sviluppare una risposta che sia effettiva, fattibile, ed in linea con i diritti umani universali e con gli standard umanitari, incluso il diritto d’asilo.

Con l’adozione degli obiettivi per lo svilupppo sostenibile alla fine di questo mese, il Segretario Generale ha invitato i leader ad un incontro di alto livello sull’immigrazione ed sui rifugiati a New York il 30 settembre. 

Per leggere il messaggio in lingua orginale, clicca qui

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px