Martedì, 18 Giugno 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

L'Alto Commissario per i diritti umani esprime la sua preoccupazione per le morti civili in Ucraina

Pillay

29 AGO: L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha espresso la sua preoccupazione per l’aumento di vittime civili in Ucraina. Nel rapporto, che copre il periodo compreso fra il sedici luglio e il diciassette agosto, l’Alto Commissario Navi Pillay si è detta sconcertata dalla violenza usata sulle popolazioni intrappolate nelle aree urbane dell’est del paese e su chi prova a fuggire dalle zone di guerra.

Secondo una stima del rapporto, circa trentasei civili sono uccisi ogni giorno nelle zone interessate dai combattimenti. Pillay ha dichiarato che la violenza indiscriminata sui civili rappresenta una violazione della legge umanitaria internazionale ed è quindi, necessario impegnarsi maggiormente per proteggerli.

L’Alto Commissario ha inoltre colto l’occasione per sottolineare l’urgente bisogno di porre fine alla violenza, che rischia di coinvolgere sempre più civili. Il rapporto copre una serie di gravi violazioni dei diritti umani, commesse principalmente dai gruppi armati che hanno preso il controllo delle regioni orientali di Donetzk e Luhansk. Il rapporto parla anche di alcune violazioni commesse dalle forze Ucraine regolari.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px