Domenica, 21 Aprile 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Guatemala, Marocco, Pakistan e Togo eletti al Consiglio di Sicurezza

 

Guatemala, Marocco, Pakistan e Togo saranno membri non permanenti del Consiglio di Sicurezza per il periodo 2012/2013, dopo aver vinto il seggio durante le elezioni tenutesi alla fine della settimana scorsa nel Quartier Generale delle Nazioni Unite a New York. Il quinto posto vacante, quello assegnato ai paesi dell’Europa Orientale, rimane libero dopo che nessun paese in ben nove votazioni è riuscito a superare la soglia necessaria.

Gli Stati Membri delle Nazioni Unite hanno votato nell’Assemblea Generale attraverso scrutinio segreto per i cinque seggi non permanenti suddivisi per area geografica, tre per l’Africa e l’Asia, uno per l’Europa Orientale, e uno per l’America Latina e i Caraibi.

 Per vincere le elezioni, un Paese deve ottenere una maggioranza di due terzi dei voti espressi dai rappresentanti degli Stati membri presenti e votanti, senza tener in conto il fatto che siano o no gli unici candidati per la loro regione. Le votazioni continuano finché non viene raggiunta la soglia necessaria per il numero di posti richiesto.

Il Guatemala ha ricevuto 191 voti ed è stato debitamente eletto al seggio per l’America Latina e Caraibi, Marocco e Pakistan hanno ricevuto rispettivamente 151 e 129 voti al primo turno, il che significa che sono stati eletti per due dei tre posti destinati all’Africa e all’Asia. Togo (119 voti), Mauritania (98 ), Kirghizistan (55) e Fiji (1) non hanno ricevuto abbastanza voti al primo turno, e durante il secondo e più ristretto turno di votazioni il Togo ha ancora ricevuto 119 voti mentre la Mauritania solo 72. Solo durante il terzo turno il Togo ha ottenuto 131 voti, superando quindi la soglia dei due terzi, ed è quindi stato eletto. Per la seconda volta nella sua storia il Togo farà parte del Consiglio di Sicurezza, la prima fu nel 1982/1983.

Per l’Europa Orientale, dopo nove votazioni, nessun paese ha raggiunto una maggioranza dei due terzi. Le votazioni riprenderanno domani. Nel nono turno di ballottaggio l’Azerbaigian ha ottenuto 113 voti e la Slovenia 77. Queste elezioni si tengono per sostituire i membri uscenti Bosnia Erzegovina, Brasile, Gabon, Libano e Nigeria. I nuovi membri raggiungeranno Colombia, Germania, India, Portogallo e Sud africa, per i quali il mandato terminerà il 31 dicembre 2012, e i cinque membri permanenti del Consiglio – Cina, Francia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti, i quali possono anche esercitare potere di veto

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px