Domenica, 16 Giugno 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Somalia: Le Nazioni Unite lanciano un nuovo piano contro la pirateria chiedendo un maggiore sostegno globale alla marina

Le Nazioni Unite hanno lanciato un piano d’azione per combattere la pirateria al largo delle coste somale, chiedendo un maggiore sostegno alle marine nazionali per combattere un pericolo globale che minaccia non solo il commercio internazionale ma la consegna degli aiuti umanitari da parte dell’Organizzazione.

Il Segretario Generale dell’Organizzazione Marittima Internazionale delle Nazioni Unite (IMO), Efthimios Mitropoilos, ha espresso insoddisfazione rispetto ai risultati ottenuti finora, aggiungendo che lo scorso anno ci sono stati 286 incidenti legati alla pirateria al largo delle coste somale, 67 navi sequestrate con 1130 marinai a bordo, con un costo per l’economia mondiale che un recente studio ha stimato tra sette e  dodici miliardi di dollari.

Uno dei i primi obiettivi del nuovo piano è “promuovere maggiori livelli di sostegno e coordinamento per le navi che si trovano in acque somale”, dove le pattuglie dell’Unione Europea, della NATO e degli stati membri delle Nazioni Unite forniscono già una “protezione vitale” per le navi delle Nazioni Unite che consegnano supporto logistico alle forze dell’Unione Africana a Mogadiscio.

Mitropoulos ha inoltre affermato che “quest’anno siamo decisi a raddoppiare i nostri sforzi e così facendo generare e stimolare una più ampia risposta globale alla pirateria moderna”.

Lanciando formalmente il piano, il Segretario Generale Ban Ki-moon ha chiesto una strategia a lungo termine che promuova deterrenza,  sicurezza, stato di diritto e sviluppo per combattere la piaga. Ban ha poi aggiunto che “sebbene la pirateria si svolga prevalentemente in mare, le radici del problema devono essere ricercate al di fuori”, e che “la pirateria è un reato indotto dalle avversità economiche,  che fiorisce in assenza di un’effettiva applicazione della legge”.

L’ammontare dei riscatti, di oltre cento milioni di dollari, ha creato una pirateria economica nell’area della Somalia, aumentando di conseguenza la resistenza agli sforzi di sviluppare forme di sostentamento alternativo, ha ricordato il Segretario Generale notando che il numero di sequestri di navi è aumentato drasticamente.

Oltre a promuovere un maggiore sostegno da parte delle marine, le priorità del piano includono l’incremento del coordinamento e della collaborazione contro le piraterie tra  Stati, organizzazioni e industrie, attraverso lo scambio di informazioni e sforzi militari e civili; e aiutando gli Stati a sviluppare strumenti per fronteggiare la pirateria nelle regioni dove essa è presente al fine di “ scoraggiare, interdire e consegnare alla giustizia” i colpevoli.

Per saperne di più:

http://www.imo.org/MediaCentre/PressBriefings/Pages/04-2011-WMD-launch.aspx

 

 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px