Sabato, 20 Ottobre 2018
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

IFAD- Rapporto sulla Povertà Rurale 2011

L’IFAD pubblica il Rapporto sulla Povertà Rurale 2011


 Qual è il tasso di povertà in Africa, Asia, America Latina e Medio Oriente? È in aumento o in diminuzione? Quante delle persone più povere della terra vivono nelle aree rurali? E quali sono le implicazioni per la sicurezza alimentare globale?

A queste e ad altre domande analoghe verrà data risposta da un importante rapporto sullo stato della povertà rurale, che verrà presentato dal Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), un’istituzione finanziaria internazionale e un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite, in occasione della conferenza internazionale sulla sicurezza alimentare che si terrà a Chatham House, Londra, il 6 dicembre 2010.

Il Rapporto sulla Povertà Rurale 2011 – Nuove realtà, nuove sfide: nuove opportunità per le generazioni future – presenta le stime più recenti dell’IFAD sui tassi di povertà nelle aree rurali dei paesi in via di sviluppo, oltre all’andamento della povertà in ogni regione. Il rapporto contiene anche nuovi dati sul numero di persone che entrano ed escono dalla povertà nel corso del tempo e testimonianze dirette dei poveri delle aree rurali sulle sfide che devono affrontare ogni giorno.

COSA:

Presentazione del Rapporto sulla Povertà Rurale 2011 – Nuove realtà, nuove sfide: nuove opportunità per le generazioni future

CHI:

Kanayo F. Nwanze, presidente, IFAD

QUANDO:

6 dicembre 2010
09.30 (ora di Greenwich) – Presentazione e dibattito
11.00 (ora di Greenwich) – Conferenza stampa

DOVE:

Chatham House
10, St James's Square
Londra, SW1Y 4LE

ON LINE:

www.ifad.org/rpr2011

In un momento in cui i poveri delle aree rurali dei paesi in via di sviluppo si trovano ad affrontare rischi sempre maggiori – legati all’insufficienza delle risorse naturali, al cambiamento climatico e all’instabilità dei prezzi dei generi alimentari – il Rapporto sulla Povertà Rurale 2011 offre un’ampia panoramica sulle conseguenze globali della povertà rurale e indica nuove opportunità di crescita e di sviluppo rurale.

Il Rapporto evidenzia in particolare le sfide e i rischi che i piccoli agricoltori, gli imprenditori e i lavoratori rurali si trovano ad affrontare e indica come – con politiche adatte e investimenti adeguati – possano riuscire a sconfiggere la povertà. Il Rapporto sottolinea anche i collegamenti tra la riduzione della povertà rurale e la possibilità di raggiungere l’obiettivo della sicurezza alimentare globale, ed evidenzia in particolare la necessità di aumentare del 70 per cento la produzione mondiale di alimenti entro il 2050 – e di raddoppiarla nei paesi in via di sviluppo – per poter nutrire una popolazione stimata di 9 miliardi di persone.

Per maggiori informazioni sul Rapporto sulla Povertà Rurale 2011 consultare il sito

www.ifad.org/RPR2011.


SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner