Mercoledì, 26 Giugno 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

ONU- Collaborazione Afro-Araba

Le Nazioni Unite potrebbero trarre beneficio dalla collaborazione Afro-Araba

La collaborazione tra paesi africani e arabi potrebbe rilanciare gli sforzi compiuti dalle Nazioni Unite per prevenire e risolvere i conflitti esistenti nelle due aree, per promuovere la tolleranza, combattere il traffico di stupefacenti, il terrorismo e la corruzione, e per rafforzare la campagna contro la disoccupazione e I cambiamenti climatici, dice il Segretario Generale Ban Ki-moon.

In un messaggio al secondo vertice Afro-Arabo che ha unito membri della Lega araba e delll’Unione africana nella città libica di Sirte, il Segretario delle Nazioni Unite ha lodato gli sforzi compiuti dai paesi africani e arabi per promuovere la pace e lo sviluppo nei paesi emergenti da conflitti in Africa, soprattutto in Guinea-Bissau, Mauritania e Sierra Leone. “Il vostro vertice è l’opportunità di esplorare il modo per rafforzare i legami tra di voi a sostegno degli obiettivi e degli ideali delle Nazioni Unite” afferma il Segretario Generale nel messaggio, trasmesso a suo nome dal responsabile delle Nazioni Unite all’Unione africana, Zachary Muburi-Muita.

Ban Ki-Moon ha manifestato il suo compiacimento per il recente riavvicinamento tra il Chad e il Sudan, che, sostiene, ha allentato le tensioni al confine tra i due paesi.

Il Segretario Generale ha anche espresso la gratitudine delle Nazioni Unite verso la Lega araba e l’Unione africana per il loro continuo sostegno alla popolazione della Somalia.

Ha spiegato che il Governo Federale di Transizione della Somalia si trova ad affrontare numerose sfide; ha fatto dei progressi nel contattare numerosi gruppi somali per partecipare al processo di riconciliazione.

“Conto su di voi per fornire ulteriore sostegno politico e finanziario per il Governo Federale di Transizione in quest’ultimo anno di transizione.

Le Nazioni Unite continueranno a provvedere pacchi di supporto logistico alle missioni dell’Unione Africana in Somalia e competenza tecnica all’Unione africana per la pianificazione, dispiegamento e gestione delle missioni”, aggiunge Ban Ki-moon.

Sul Sudan, il Segretario Generale incoraggia entrambe le parti a risolvere tutte le questioni salienti prima del referendum sull’autodeterminazione del Sudan meridionale e della zona di Abyei in calendario a gennaio, e di assicurarsi che il processo sia credibile.

“Il Pannello di Implementazione ad alto livello dell’Unione africana guidata dal precedente presidente del Sudafrica Thabo Mbeki e le Missioni delle Nazioni Unite in Sudan stanno lavorando a stretto contatto per facilitare le negoziazioni sugli accordi post-referendum.

“Ho anche istituito un panello referendario in Sudan, sotto la direzione del precedente presidente della Tanzania Mkapa, per garantire un referendum credibile”, sostiene il Segretario Generale.

Sul Darfur, Ban Ki-moon esprime preoccupazione sul deterioramento della sicurezza nel paese, ma riconosce che la missione comune di pace tra l’Unione africana e le Nazioni Unite si sta impegnando al massimo per proteggere i civili, mentre il raccoglimento congiunto tra l’Unione africana e le Nazioni Unite sta operando per garantire un accordo di pace a Doha, nel Qatar.

 “La comunità internazionale, inclusa l’Unione Africana e la Lega araba, deve essere unita nel trasmettere un messaggio ai diversi gruppi del Darfur di cessare immediatamente le ostilità e di impegnarsi nel processo politico”, sottolinea Ban Ki-moon.

Sulle Comore, afferma quanto sia importante che la Lega araba e le Nazioni Unite continuino a sostenere attivamente gli sforzi di mediazione dell’Unione africana e del processo elettorale per garantire la realizzazione dell’accordo politico firmato recentemente.

Tornando agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, i traguardi stabiliti in campo internazionale per sradicare la povertà estrema entro il 2015, il Segretario afferma che rimane ancora molto da fare, specialmente per le popolazioni più povere e vulnerabili, nonostante i progressi importanti fatti dai paesi africani arabi.

“Ribadisco l’impegno durevole delle Nazioni Unite nel rafforzare la nostra collaborazione con l’Unione Africana e con la Lega araba e le loro popolazioni per costruire pace, stabilità, dignità, democrazia e benessere per tutti”, aggiunge Ban Ki-moon.

Per saperne di più:
http://www.un.org/apps/news/story.asp?NewsID=36399&Cr=african&Cr1=


 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px