Giovedì, 23 Maggio 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Madagascar minacciato dalla pestilenza delle locuste

Nazioni Unite: i raccolti del Madagascar minacciati dalla pestilenza delle locuste

L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO) ha avvertito che i raccolti del Madagascar sono a rischio a causa di una pestilenza di locuste; è potenzialmente in pericolo il sostentamento di 460 mila famiglie rurali.
Un numero imprecisato di sciami di Locusta Migratoria Malgascia ha lasciato la parte sud-occidentale del Paese, dove essa di solito vive, e si è diffuso verso l’est e il nord.
La FAO ha dichiarato che è necessaria una maggiore campagna di controllo del suolo e dell’aria prima della prossima stagione delle piogge, che comincia a metà ottobre, al fine di prevenire un’eventuale pestilenza.
Attualmente il Paese è nella stagione secca e fresca, che non è adatta alla riproduzione delle locuste, mentre la stagione umida e calda, caratterizzata da abbondanti piogge e che dura sino alla primavera, favorisce la rapida riproduzione dell’insetto.
In condizioni favorevoli, le locuste possono dar luogo a una nuova generazione ogni due mesi e fino a quattro l’anno.
La FAO ha effettuato una missione di valutazione sul campo la scorsa settimana, congiuntamente con le autorità nazionali, che hanno confermato la gravità della situazione; la sorveglianza aerea sugli spostamenti delle locuste sarà intrapresa all’inizio del mese prossimo.
L’agenzia comunica che c’è urgente bisogno di 15 milioni di dollari per supportare la campagna su un territorio di circa 500 mila ettari.
Le locuste non si trovano sempre in sciami. Nel sud-ovest del Madagascar di solito vivono singolarmente.
Tuttavia se la densità della loro popolazione supera il punto critico, la composizione chimica del loro corpo si modifica subendo una trasformazione fisiologica, ecologica e comportamentale.
In seguito a questi cambiamenti, le singole locuste iniziano a concentrarsi e ad agire sincronicamente (come un gruppo di cavallette, o di locuste senza ali, o come gli sciami adulti) muovendosi in massa per trovare nuove fonti di cibo. I mutamenti nei loro corpi permettono loro di volare per distanze più lunghe, fino a 100 km al giorno, così come di digerire maggiori quantità di vegetazione e raccolti.
Una locusta adulta può consumare al giorno cibo pari al suo stesso peso, circa due grammi. Una parte molto piccola di uno sciame medio mangia in un giorno lo stesso ammontare di cibo di 2.500 persone.

 

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px