Mercoledì, 20 Marzo 2019
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

L’ONU SI UNISCE ALL’EUROPA PER PROTEGGERE I BAMBINI DAI PERICOLI DELLA RETE

L’Agenzia delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite e la Commissione Europea hanno fatto fronte comune per proteggere dai pericoli della rete (cyberbullismo e pedofilia) i bambini, che si distinguono come i più attivi – e più vulnerabili – utenti di internet.

“La sicurezza online dei bambini deve rientrare tra le priorità globali,” ha detto Hamadoun Tourè, Segretario Generale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni delle Nazioni Unite, durante una conferenza stampa.

L’ITU, con sede a Ginevra, e la Commissione Europea hanno unito le loro forze per istituire il Safer Internet Day, Giornata Internazionale per un Web più sicuro, che prevede più di 500 eventi in 50 Paesi del mondo per promuovere l’uso più sicuro del web fra i minori.

“Abbiamo il dovere di informare riguardo i pericoli che i bambini corrono sul web. Inoltre, per limitare questi rischi, abbiamo intenzione di promuovere e rafforzare le straordinarie iniziative portate avanti in tutto il mondo, come il Programma per internet più sicuro” ha affermato Tourè.

Secondo recenti sondaggi, oltre il 60 per cento dei bambini e adolescenti entrano in chat quotidianamente. Tre bambini su quattro sono disposti a condividere informazioni personali in cambio di favori e aiuti. Ogni anno infine un bambino su cinque diventa bersaglio di predatori o pedofili.

“I bambini sono pieni di risorse nel maneggiare la maggior parte dei servizi online, come ad esempio siti dedicati al social network e telefoni cellulari”, ha detto Viviane Reding, Commissario Europeo per la Società dell’Informazione e Media.

“Tuttavia molti sottovalutano i pericoli nascosti legati all’uso di questi strumenti, dal cyberbullismo all’adescamento sessuale online. Oggi, invito tutti coloro che hanno potere decisionale, sia nel settore privato sia in quello pubblico, ad ascoltare i bambini e ad imparare da loro, oltre che ad aumentare la consapevolezza e a migliorare gli strumenti per la protezione dei minori”.

L’ITU evidenzia che, mentre nella maggior parte dei Paesi sviluppati esistono programmi di protezione dei bambini dai pericoli del web, al contrario, nei Paesi in via di sviluppo ce ne sono molto pochi – e non ben coordinati fra loro.

L’ente ha istituito il Programma Globale della Sicurezza Online e ha lanciato un’iniziativa, denominata Protezione dei Bambini Online, che ha lo scopo di riunire persone da ogni parte del mondo per assicurare ai bambini affidabilità e sicurezza nella navigazione in rete ovunque e in qualunque momento.

Essendo parte degli eventi della Gionata Internazionale per un Web più sicuro, l’[email protected] Network della Commissione Europea aprirà una mostra virtuale e all’interno dei suoi padiglioni i visitatori potranno avere maggiori informazioni sulle iniziative portate avanti in questo campo dai 50 Paesi partecipanti.

L’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni ospiterà anche un padiglione online a sostegno degli sforzi della Commissione Europea nell’accrescere, fra i giovani dai 12 ai 17 anni, la consapevolezza riguardo ai rischi che si possono incontrare navigando in Internet.  

SDG Poster 2018 2

Banner
Banner
Banner
Banner

united to reform web banner 250px