Lunedì, 21 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

BIOGRAFIA DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE BAN KI-MOON

UNRIC/ITA/881/06
Ban Ki-moon

Il coreano Ban Ki-moon, ottavo Segretario Generale delle Nazioni Unite, porta nella sua nuova funzione il patrimonio rappresentato da 37 anni di servizio a livello governativo e sulla scena mondiale. 

Attività professionale

Al momento dell’elezione alla carica di Segretario Generale, Ban Ki-moon era Ministro degli Affari esteri e del commercio della Repubblica di Corea. Il lungo periodo trascorso presso  l’amministrazione pubblica del suo paese include posizioni ricoperte a Nuova Delhi, Washington e Vienna, nonchè la responsabilità di una serie di incarichi, tra i quali quelli di Consigliere diplomatico e Consigliere per la sicurezza nazionale del Presidente, Vice ministro della pianificazione e Direttore generale della direzione Affari americani. La visione che ha ispirato la sua intera carriera è stata quella di una penisola coreana pacificata, che svolga un ruolo crescente in favore della pace e della prosperità nella regione e nel mondo.
 
Il rapporto di Ban con le Nazioni Unite risale al 1975, anno in cui prestò servizio presso la divisione Nazioni Unite del Ministero degli esteri. Nel tempo sono seguiti incarichi come Primo segretario presso la rappresentanza permanente della Repubblica di Corea presso le Nazioni Unite a New York, Direttore della divisione Nazioni Unite al Ministero degli Affari esteri a Seoul, Ambasciatore a Vienna, periodo durante il quale, nel 1999, ha occupato la carica di Presidente della Commissione preparatoria per l’organizzazione del Trattato sul Bando Totale degli Esperimenti Nucleari.  Nel 2001-2002, in qualità di Capo di gabinetto durante la presidenza coreana dell’Assemblea Generale, ha favorito l’adozione tempestiva della prima risoluzione della sessione, che condannava l’attacco terroristico dell’11 settembre, e ha intrapreso una serie di iniziative volte a rafforzare il funzionamento dell’Assemblea, contribuendo in tal modo a ripristinare il corso di una sessione che era iniziata in maniera convulsa e confusa, e alla fine della quale vennero invece adottate alcune importanti riforme.
Ban è stato anche coinvolto in maniera attiva in materia di relazioni inter-coreane. Nel 1992, in qualità di Consigliere speciale del Ministro degli esteri, ha servitor come Vice presidente della Commissione di controllo congiunta sud-nord, che seguì la storica Dichiarazione congiunta sulla denuclearizzazione della Penisola coreana. Nel settembre 2005, come Ministro degli esteri, ha svolto un ruolo chiave nella definizione di un altro importante accordo volto a promuovere pace e stabilità nella Penisola coreana, attraverso l’adozione della Dichiarazione congiunta sulla risoluzione della questione nucleare coreana nel corso dei negoziati a sei.


Educazione

Ban Ki-moon ha ricevuto una laurea in Relazioni internazionali presso l’Università nazionale di Seoul nel 1970. Nel 1985 ha conseguito un diploma di master in pubblica amministrazione presso la Scuola di governo Kennedy dell’Università di Harvard.


Premi e riconoscimenti

Ban Ki-moon ha ottenuto numerosi riconoscimenti e onorificenze nazionali e internazionali. Nel 1975, 1986 e 2006, gli è stato conferito il massimo Ordine di merito per il servizio prestato per il proprio paese.


Personale
Ban Ki-moon è nato il 13 giugno 1944. Sposato con la Signora Yoo (Ban) Soon-taek, conosciuta al liceo nel 1962, ha un figlio e due figlie. Oltre al coreano, Ban Ki-moon parla inglese e francese.

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner