Sabato, 20 Settembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE IN OCCASIONE DEL SEDICESIMO ANNIVERSARIO DEL GENOCIDIO IN RUANDA

 

New York, 7 aprile 2010


Commemoriamo oggi il sedicesimo anniversario del genocidio in Ruanda. Abbiamo cara la memoria di più di 800 mila persone innocenti che hanno perso la propria vita. Il nostro pensiero è rivolto anche ai superstiti, la cui testimonianza terrificante ci ha risvegliato di fronte ad una tragedia che avrebbe potuto essere prevenuta.

Le Nazioni Unite sono impegnate in maniera totale ad assicurare giustizia alle vittime del genocidio e a prevenire future atrocità. Il Tribunale Penale Internazionale per il Ruanda (ICTR) è stata la prima corte internazionale ad emettere  verdetti relativi al crimine di genocidio. Questo ed altri provvedimenti simili adottati nei palazzi di giustizia rappresentano un messaggio chiaro inviato ai responsabili effettivi e sedicenti del genocidio. In poche parole, i loro abominevoli crimini non resteranno impuniti.

Il Tribunale Penale Internazionale delle Nazioni Unite per il Ruanda continua a rendere giustizia alle vittime e a garantire che i persecutori si assumano la responsabilità delle proprie azioni. Rendo onore agli Stati Membri per il loro continuo supporto e li esorto a cooperare con l’ICTR per arrestare e consegnare gli ultimi 11 latitanti.

I Paesi della regione hanno altresì compiuto un progresso significativo siglando lo storico Patto per la Sicurezza, la Stabilità e lo Sviluppo nella Regione dei Grandi Laghi, che include un protocollo di prevenzione e persecuzione del reato di genocidio, dei crimini di guerra e dei crimini contro l’umanità.

Le Nazioni Unite stanno lavorando per migliorare la cooperazione con la Conferenza Internazionale sulla Regione dei Grandi Laghi, in particolare dando attuazione ad alcuni elementi essenziali relativi a pace e sicurezza. Anche l’ufficio del mio Consigliere Speciale per la Prevenzione del genocidio e delle persecuzioni di massa lavora affinché crimini tanto orribili non si verifichino più.

Sono stato incoraggiato dalla reazione dell’Assemblea Generale al mio rapporto sull’attuazione della “Responsabilità di proteggere”, un concetto sostenuto dai leader mondiali al vertice mondiale del 2005. Il dibattito continua per quanto riguarda i tre pilastri di responsabilità che ho evidenziato nel mio rapporto. Ciò nonostante la comunità internazionale è determinata e solidale contro genocidio, crimini di guerra, crimini contro l’umanità e pulizia etnica.

Insieme, impegniamoci con la nostra determinazione a prevenire futuri genocidi: il miglior modo per ricordare coloro i quali hanno perso la propria vita in modo tanto tragico in Ruanda.

 

 

Giornata Internazionale dell'Alfabetizzazione

Giornata internazionale dell'alfabetizzazione

In occasione della Giornata internazionale dell'alfabetizzazione, UNRIC, in collaborazione con '7 miliardi di altri' vi propone il video.

Video della settimana

In occasione della Giornata mondiale umanitaria, rinnoviamo il nostro impegno nei confronti degli sforzi fatti per salvare vite umane, e ricordiamo tutti coloro che sono morti servendo questa nobile causa. Ecco il video con il Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner