Venerdì, 28 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

INCONTRO INTERNAZIONALE A SOSTEGNO DELLA PACE TRA ISRAELE E PALESTINA

L'urgenza di affrontare i problemi permanenti: confini, Gerusalemme, insediamenti, rifugiati, acqua


Qawra, Malta -12 e 13 febbraio 2010

Il Comitato sull'esercizio dei diritti inalienabili del popolo palestinese e l'Assemblea parlamentare del Mediterraneo indicono l’Incontro Internazionale a sostegno della pace israelo-palestinese presso l'Hotel Dolmen a Qawra, Malta, il 12 e 13 febbraio 2010. Il tema dell'incontro è "L'urgenza di affrontare le questioni permanenti: frontiere, status di Gerusalemme, insediamenti, rifugiati, acqua".

L’obiettivo della riunione è offrire un forum per lo scambio di vedute sullo stato attuale del processo di pace e incoraggiare un dialogo costruttivo tra le parti in causa su come creare un clima politico favorevole alla ripresa dei negoziati di pace sulle questioni concernenti lo status permanente. In quest’occasione si discuteranno i termini di riferimento per tutte le questioni relative allo status permanente, anche nel contesto delle iniziative di pace. Si tratteranno anche i modi per colmare le lacune e costruire la fiducia tra le parti; le strategie internazionali per promuovere una soluzione globale, giusta e durevole del conflitto israelo-palestinese; e il ruolo dei parlamentari e delle organizzazioni interparlamentari a sostegno di pace e stabilità israelo-palestinesi nella regione.

Tra gli invitati a partecipare alla riunione figurano i membri delle delegazioni dell'Assemblea parlamentare del Mediterraneo ed altri parlamentari, funzionari del governo, ed esperti, compresi quelli israeliani e palestinesi, sulle questioni in discussione. Gli Stati membri e gli osservatori delle Nazioni Unite, oltre alle organizzazioni intergovernative e della società civile, sono stati invitati in qualità di osservatori. La riunione sarà aperta ai media.

La sessione di apertura si svolgerà venerdì 12 febbraio 2010, alle ore 9:30 nel Centro Congressi Oracle dell’Hotel Dolmen. I partecipanti saranno accolti da Louis Galea, presidente della Camera del Parlamento maltese. Il meeting sarà aperto ufficialmente da Tonio Borg, vice Primo ministro e Ministro degli affari esteri di Malta. Oscar Fernandez-Taranco, Segretario Generale aggiunto per gli affari politici, leggerà un messaggio per conto del Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Rudy Salles, presidente dell'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo e Pedro Núñez Mosquera, vice-Presidente del Comitato per l'esercizio dei diritti inalienabili del popolo palestinese interverranno a nome degli organizzatori dell’incontro. Tra gli oratori di alto livello provenienti dalla regione mediterranea figurano Ahmed Fathi Sorour, Presidente dell'Assemblea del popolo Egiziana e Cemil Cicek, vice Primo ministro della Turchia. Anche Tayseer Quba'a, vice Presidente del Consiglio nazionale palestinese e Yuli Tamir, vice Presidente della Knesset, prenderanno la parola. Sa'eb Erakat, Capo Dipartimento per i negoziati dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) parlerà in rappresentanza del Presidente dell'Autorità palestinese Mahmoud Abbas.

Tutte le sessioni dell’incontro si terranno nel Centro conferenze Oracle e saranno aperte ai media. L'accesso è dal piano terra dell’'hotel (hall principale). Le riunioni si terranno dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Le lingue ufficiali del Meeting saranno arabo, inglese e francese. Le seguenti due sessioni plenarie affronteranno numerose temi.


Riunione plenaria I, intitolata "Lo stato del processo di pace", avrà inizio alle ore 12:00 venerdì, 12 febbraio e continuerà nel pomeriggio. I sottotemi della sessione sono: "La situazione globale attuale" e "I termini di riferimento per le questioni di status permanente - confini, Gerusalemme, insediamenti, rifugiati, problema dell'acqua". Gli esperti in questa sessione sono: Sa'eb Erakat, Capo Dipartimento per i negoziati, OLP; Alon Liel, Università’ Ebraica di Gerusalemme; Michael Kingsley-Nyinah, Direttore del Comitato esecutivo di UNRWA; Peter Gubser, ex Presidente di ANERA; Geoffrey Aronson, Fondazione per la pace in Medio Oriente; Helena Cobban, Direttore esecutivo del Consiglio per la fondazione dell’interesse nazionale, Washington DC.


Riunione plenaria II, intitolata "Rompere lo status quo: creare un clima politico favorevole all’avanzamento del processo di pace", avrà inizio alle ore 9.30 sabato 13 febbraio. La sessione, sospesa alle 13:00, riprenderà alle 15:00 e si concentrerà sul tema " Strategie internazionali per promuovere una soluzione globale, giusta e durevole del conflitto israelo-palestinese", "Modalità per colmare il divario e costruire la fiducia tra le parti", e" Il ruolo dei parlamentari e delle organizzazioni interparlamentari a sostegno della pace israelo-palestinese e della stabilità nella regione ". Parteciperanno a questa sessione: Azzam Al-Ahmad, Fatah, Consiglio Legislativo Palestinese; Hesham Youssef, Capo gabinetto del Segretario Generale, Lega Araba; Mohamed Abou El-Enein, Membro dell’Assemblea del Popolo Egiziano, Ambasciatore Itinerante presso l’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, Cairo; Robert Rydberg, capo Dipartimento Medio Oriente e Africa settentrionale del Ministero degli esteri svedese; Mohammad Barakeh, membro della Knesset, Segretario generale del Partito Hadash; Yossi Beilin, Presidente Beilink Business foreign affairs; Ibrahim Khraishi, Osservatore Permanente della Palestina presso l’Ufficio ONU di Ginevra; Yuli Tamir, membro della Knesset; George Vella, membro del Parlamento di Malta, presidente del comitato ad hoc sul Medio Oriente, Assemblea Parlamentare del Mediterraneo; Suleiman Ghneimat, membro del Parlamento di Giordania, vice-Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo; e Bill Casey, Rappresentante Senior e Agente Generale per la provincia di Nuova Scozia, Ottawa.

La sessione di chiusura della riunione si svolgerà dale 17:00 alle 18:00 sabato 13 febbraio. Parteciperanno: Saviour Borg, Relatore del Comitato per l'esercizio dei Diritti inalienabili del popolo palestinese, che introdurrà le conclusioni degli organizzatori; George Vella, Presidente del Comitato ad hoc sul Medio Oriente dell'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo; Mohammad Barakeh, membro della Knesset; Tayseer Quba'a, vice Presidente del Consiglio nazionale palestinese; Riyad Mansour, Osservatore Permanente della Palestina presso le Nazioni Unite; e Louis Galea, presidente della Camera del parlamento maltese.

Sono previste due conferenze stampa, il 12 febbraio alle 12:00 e il 13 febbraio alle 18:00 Maggiori informazioni su sedi e partecipanti saranno fornite in loco. I giornalisti interessati avranno inoltre la possibilità di organizzare interviste individuali con i membri della delegazione del Comitato e gli altri ospiti presenti.

I partecipanti e gli osservatori, compresi i media, sono pregati di registrarsi presso il Segretariato delle Nazioni Unite al loro arrivo per ottenere il badge. Le registrazioni si terranno all’ingresso della sala conferenze al primo piano del Centro Congressi e saranno aperte dalle 9:00 alle 18:00 l’11 febbraio. Il 12 febbraio, la registrazione per i rappresentanti dei media comincerà alle 10:00, nell’ingresso della sala conferenze al primo piano. Se si arriva in qualsiasi altro momento, si prega di contattare la segreteria. Il Segretariato è attivo al primo piano del Centro Congressi, Sala Ammon, tel.: + (356) 2355-2540 (linea diretta) o 2355-2355 (Operatore hotel), fax: + (356) 2355-2529 , e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Il modulo di registrazione per i media è allegato a questo messaggio e deve essere inviato via email prima dell’11 febbraio a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Le versioni aggiornate del programma, così come informazioni sui precedenti incontri, saranno disponibili sul sito web della Divisione per i Diritti dei Palestinesi del Segretariato delle Nazioni Unite al seguente link:

http://www.un.org/depts/dpa/qpal/calendar.htm


Il verbale della riunione sarà pubblicato a cura della Divisione per i Diritti dei Palestinesi del Segretariato delle Nazioni Unite.

In questa Giornata Internazionale per la Tolleranza ,16 Novembre 2014, il Progetto '7 Miliardi di Altri' vi propone il video seguente.

Video della settimana

Ecco il video presentato da "Momentum for Change" su iniziativa dell' UNEP intitolato "Climate Heroes: Stories of Change".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner