Sabato, 19 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata Internazionale contro la Corruzione, 9 dicembre 2012

 

Nel momento in cui la comunità internazionale cerca di raggiungere gli Obiettivi di sviluppo del millennio entro il 2015 ed elaborare una successiva agenda per il progresso economico e sociale, diviene sempre più urgente affrontare il problema della corruzione.

Il costo della corruzione è misurato non solo in termini di miliardi di dollari di risorse pubbliche rubate o sprecate, ma ancor più dall’assenza di ospedali, scuole, acqua pulita, strade e ponti che si sarebbe potuto costruire con quel denaro e che avrebbero certamente cambiato il destino di tante famiglie e comunità.

La corruzione distrugge le opportunità e fa dilagare le disuguaglianze, minaccia i diritti umani e il buon governo, opprime la crescita economica e distorce i mercati.

La corruzione aggrava inoltre i problemi ambientali, attraverso lo scarico illegale di rifiuti nocivi e il commercio illegale di piante e animali, agevolato dalla corruzione e dagli incentivi sottobanco che in questo modo decidono l’aggiudicazione di contratti, specialmente per progetti molto lucrativi e di costruzione d’infrastrutture su larga scala.

Prevenire la corruzione è fondamentale per garantire lo stato di diritto. Alla Convenzione delle Nazioni Unite contro la Corruzione hanno aderito 164 Stati, ma occorre un’adesione universale. Lo storico Incontro di alto livello sullo Stato di Diritto promosso dall’Assemblea Generale lo scorso settembre, ha rilevato quanto sia importante affrontare e prevenire la corruzione. I governi devono fare la loro parte e i cittadini devono far sentire la loro voce.

La corruzione non è inevitabile. Essa scaturisce dall’avidità e dalla prevalenza di pochi antidemocratici sulle aspettative di molti. In occasione della Giornata internazionale contro la Corruzione, chiedo a tutti di lavorare per un futuro sostenibile dove la corruzione sia denunciata e rifiutata, dove l’integrità prevalga e in cui le speranze e i sogni di milioni di persone siano realizzati.

 

Per saperne di più clicca qui.

 

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner