Mercoledì, 22 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione della Giornata mondiale della salute mentale, 10 ottobre 2013

Siamo sempre più coscienti del fatto che la nostra famiglia umana si sta “ingrigendo”. La percentuale di popolazione sopra i sessant’anni è infatti destinata a raddoppiare in questa prima metà del secolo: mentre nel 2000 si contavano poco più di 605 milioni di anziani, si stima che essi supereranno i 2 miliardi nel 2050.

Tutti noi possiamo trarre vantaggio dal calore e dalla saggezza delle vecchie generazioni. Tuttavia, per quanto siano in molti a godere della prospettiva di una vecchiaia serena, più di un adulto su cinque sopra i sessant’anni è affetto da disordini mentali o neurologici quali demenza e depressione.

Tanto gli operatori sanitari quanto gli anziani stessi spesso non riconoscono tali disturbi. Quel che è peggio, coloro che ne soffrono sono spesso riluttanti a chiedere aiuto a causa dello stigma che accompagna i problemi mentali. Le persone anziane sono anche maggiormente vulnerabili ai maltrattamenti e più esposte al rischio che i loro bisogni fisici vengano trascurati – abusi, questi, che possono essere a loro volta la causa scatenante di disturbi di natura mentale.

La Giornata mondiale della salute mentale di quest’anno, incentrata sugli anziani, rappresenta un’opportunità per sensibilizzare l’opinione pubblica al riguardo e risolvere questi problemi.  

Un cammino in questo senso è già stato tracciato. Lo scorso maggio, l’Assemblea mondiale della Sanità ha adottato un Piano d’azione comprensivo per la salute mentale fino al 2020, che riconosce la necessità di coordinare servizi sociali e sanitari per trattare in maniera adeguata i disturbi mentali. Il Piano esorta inoltre a tenere conto dei bisogni sanitari e sociali della popolazione in ogni momento della vita, a partire dall’infanzia e per tutta l’adolescenza, l’età adulta e la vecchiaia.

In occasione di questa Giornata mondiale della salute mentale, sollecito a intensificare gli sforzi volti all’attuazione del Piano d’Azione in favore di tutti coloro che siano affetti da disturbi mentali, e in particolar modo per gli anziani, che hanno bisogno di particolari attenzioni. Una risposta compassionevole non potrà che apportare beneficio alla società intera.

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner