Domenica, 21 Settembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata internazionale della democrazia, 15 settembre

 

La Giornata internazionale della democrazia di quest’anno ricorre in un momento storico caratterizzato da transizione politica in diversi paesi, crisi economica prolungata e drammatici cambiamenti demografici e sociali. In un contesto simile, è più che mai importante rafforzare la voce dei cittadini in merito a come li si governa, un imperativo che rappresenta l’anima stessa della democrazia.

Nonostante i progressi in materia di impegno civico, l’apatia è diventata il più insidioso nemico della democrazia in un numero sempre maggiore di società. L’antidoto è la partecipazione di tutti. Essa non deve però essere fine a se stessa, bensì deve preparare comunità, società e nazioni intere ad affrontare le divergenze di opinioni, a raggiungere compromessi e soluzioni e ad aprirsi a critiche e confronti costruttivi. La partecipazione aiuta le comunità a sviluppare forme efficaci di democrazia per i governi, le aziende e la società civile.

Viviamo in un’epoca in cui, grazie alle tecnologie in continua evoluzione, per i singoli individui è sempre più facile informarsi e influenzare i processi decisionali. Ciò permette alle persone di intervenire in maniera più diretta in aree che considero le priorità globali più pressanti del nostro tempo: la riduzione delle disuguaglianze, la prevenzione dei conflitti armati e la creazione di un mondo più sicuro, il sostegno agli stati in fase di transizione, la valorizzazione di donne e giovani e lo sviluppo sostenibile.

Mentre ci impegniamo per dare slancio alla realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio entro il termine ultimo del 2015, sta già prendendo forma una visione per lo sviluppo dopo questa data. Il dibattito mondiale sul programma di sviluppo post-2015, che rappresenta già di per sé uno sforzo senza precedenti di ascoltare la voce della gente comune al momento di formulare nuove politiche internazionali, ha riaffermato l’importanza di mettere le persone al centro dello sviluppo. Il milione di opinioni raccolte dal sondaggio “My World” delle Nazioni Unite chiede a gran voce governi più aperti e recettivi, facendo di questo obiettivo una delle tre priorità da perseguire con la futura agenda di sviluppo.

In occasione di questa Giornata internazionale della democrazia, esorto i leader ad ascoltare, rispettare e rispondere adeguatamente alle voci dei propri cittadini, siano esse espresse in maniera diretta o attraverso rappresentanti eletti. Invito invece i cittadini di tutto il mondo a riflettere su come usare la propria voce non solo per prendere in mano il proprio destino, ma anche per tradurre i propri desideri e quelli degli altri in un futuro migliore per tutti.

Fatevi sentire. Partecipate. Cercate di capire e ascoltare chi è più debole o vulnerabile. Il nostro futuro comune è responsabilità di tutti noi: impegniamoci affinché ognuno possa svolgere, e svolga, la propria parte al meglio.

 

Giornata Internazionale dell'Alfabetizzazione

Giornata internazionale dell'alfabetizzazione

In occasione della Giornata internazionale dell'alfabetizzazione, UNRIC, in collaborazione con '7 miliardi di altri' vi propone il video.

Video della settimana

In occasione della Giornata mondiale umanitaria, rinnoviamo il nostro impegno nei confronti degli sforzi fatti per salvare vite umane, e ricordiamo tutti coloro che sono morti servendo questa nobile causa. Ecco il video con il Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner