Sabato, 20 Dicembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Haiti ad un bivio

Appello della FAO per 14 milioni di dollari a sostegno del settore agricolo

FAO   COMUNICATO   STAMPA 06/149i
 
Roma, 18 dicembre 2006 - Dopo anni di instabilità politica e sociale aggravata da uragani, inondazioni, periodi di siccità e numerosi disastri naturali che ne hanno condizionato lo sviluppo, Haiti si trova oggi di fronte a un bivio. Le recenti elezioni democratiche ed il processo di stabilizzazione sostenuto dalla comunità internazionale hanno creato oggi le condizioni per l’avvio di un processo di ripresa economica.
 
Per aiutare il paese ad invertire questo lungo periodo negativo, la FAO necessita di circa 14 milioni di dollari da destinare al settore agricolo, da cui dipende la maggior parte della popolazione. Questi fondi sono parte dei 97.9 milioni di dollari chiesti dall’ONU con l’Appello Transitorio 2006-2007 a sostegno della stabilizzazione di Haiti, lanciato oggi.
 
L’appello ONU, in collaborazione con le istituzioni nazionali e con le organizzazioni non governative, ha come obiettivo ridurre la vulnerabilità della popolazione e garantire una migliore preparazione ai disastri naturali.
 
“Il Programma operazioni d’emergenza e riabilitazione della FAO fornirà assistenza tecnica per incentivare la ripresa del settore agricolo e la capacità di recupero”, spiega Fernanda Guerrieri, responsabile del Programma.
 
“Nel paese la FAO nel biennio 2004-06 ha speso, in attività d’emergenza e ricostruzione, circa 5.7 milioni di dollari. Le nostre attività continueranno a concentrarsi in cinque aree principali: distribuzione di sementi, attrezzi e fertilizzanti; produzione alimentare nelle zone urbane; vaccinazione degli animali; ricostruzione di piccole infrastrutture come cisterne, sistemi irrigui, piccoli impianti di sbarramento e di protezione degli argini; organizzazione dei soccorsi in caso di calamitá e loro attenuazione, incluse la protezione del suolo e la riserva di sementi,” dice la dott.sa Guerrieri.
 
Uno dei paesi più poveri al mondo
 
Haiti è uno dei più poveri paesi al mondo. Su 8 milioni di abitanti, due terzi vivono in zone rurali e circa il 75 per cento vive al di sotto la soglia di povertà con meno di 2 dollari al giorno. L’indice di crescita demografica è di 2,5 per cento l’anno e l’aspettativa di vita è 55 anni, la mortalità infantile è di 80 su 1.000, mentre il tasso di disoccupazione è quasi il 50 per cento della popolazione attiva.
 
Il paese deve fare i conti con un grave problema di deforestazione. Nel 1923 le foreste coprivano circa il 60 per cento del paese, oggi solo il 2-3 per cento. La maggior parte degli haitiani dipende ancora da legname e carbone come fonte primaria di combustibile. La deforestazione ha provocato l’erosione del suolo, che a sua volta ha avuto effetti negativi sulla resa agricola ed ha originato devastanti frane.
 
A questa già grave situazione si sono aggiunti i disastri naturali che negli ultimo anni hanno afflitto il paese. La mancanza quasi totale di copertura arborea ha significato che non solo gli uragani ma anche semplici tempeste tropicali o piogge abbondanti hanno avuto effetti rovinosi e causato perdita di vite umane e danni materiali.
 
Nel settembre 2004 l’uragano Jeanne ha ucciso oltre 3.000 persone, quest’anno l’uragano Ernesto ha provocato perdite nella produzione agricola per oltre 5 milioni di dollari e solo il mese scorso le inondazioni hanno ancora una volta apportato gravi danni al settore agricolo con conseguenze pesanti per le migliaia di piccoli contadini che vivono di un’agricoltura di sussistenza.
 
Per maggiori informazioni:
Luisa Guarneri, Ufficio Stampa FAO
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979
 
Notizie dalla FAO online:  http://www.fao.org/newsroom/it/index.html

................................................................................................................................................
 
Radio:  Liliane Kambirigi, Responsabile relazioni con le radio, (+39) 06 570 53223
 
TV:  Pina Del Lama, Responsabile relazioni con le televisioni, (+39) 06 570 56515 / 53963
 
Foto:  La fototeca della FAO offre immagini di alta qualità gratuitamente. Visitate il sito:  http://www.fao.org/newsroom/en/photo/
 
Questo comunicato stampa è  pubblicato dall’Ufficio Relazioni con i Media dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO,

Giornata Internazionale dei Migranti

In occasione della Giornata Internazionale dei Migranti, 18 Dicembre 2014, UNRIC in collaborazione con "7 miliardi di Altri" vi presenta il seguente video. 

Giornata dei Diritti Umani

Ecco il video messaggio dal Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione della Giornata dei Diritti Umani, 10 Dicembre 2014. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner