Sabato, 01 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Annunciate le nuove linee guida di comunicazione per le politiche di sviluppo

ROMA, Italia, 27 ottobre 2006 – Il messaggio più importante che è stato lanciato dai partecipanti ai rappresentanti delle istituzioni durante il primo Congresso Mondiale sulla Comunicazione per lo Sviluppo (WCCD), conclusosi oggi, è stato chiaro e semplice: Andate a casa e ascoltate i vostri cittadini. 

“La comunicazione è sviluppo”, hanno dichiarato, chiedendo di conseguenza un significativo miglioramento degli interventi a favore della comunicazione, sulla base dell’assunto per cui le iniziative di sviluppo non sostenute da misure di comunicazione sono sostanzialmente inefficaci. 

“Vogliamo raggiungere i Millenium Development Goals (MDGs), vogliamo sconfiggere la povertà, non solo economica, non solo la povertà finanziaria, ma vogliamo che i diritti sociali dei paesi poveri siano riconosciuti e non dimenticati. La comunicazione è il vero cuore di questa dimensione sociale dei diritti, e questo è il motivo per cui la comunicazione accompagna mano nella mano lo sviluppo”, ha dichiarato Patrizia Sentinelli, Vice Ministro degli Affari Esteri, nel suo discorso durante la cerimonia di apertura del WCCD.

Ci sono prove schiaccianti a favore dell’impatto positivo della comunicazione nei progetti di sviluppo. Più di 700 partecipanti selezionati provenienti da ogni parte del mondo si sono riuniti a Roma negli ultimi tre giorni e hanno presentato esperienze concrete e rapporti di ricerca. Professionisti di oltre 200 organizzazioni hanno preso parte a laboratori creativi e seminari per condividere esperienze, scambiare idee e discutere le strategie di comunicazione più efficaci.

“Il Congresso ha dimostrato che la Comunicazione per lo Sviluppo è uno strumento essenziale per lo sviluppo e che deve ricevere maggiore attenzione a livello internazionale” ha detto Paul Mitchell, responsabile della divisione di Comunicazione per lo Sviluppo della Banca Mondiale.

Ong, istituzioni multilaterali per lo sviluppo, donatori bilaterali, esperti di sviluppo e accademici hanno ricavato le conclusioni più utili provenienti dall’ampia serie di dibattiti, discussioni e scambi che si sono svolti al Congresso e le hanno trasformate in un insieme di semplici raccomandazioni per i rappresentanti delle istituzioni su argomenti quali le modalità per migliorare l’uso della comunicazione da parte di governi e comunità e produrre così risultati più tangibili. Un concreto insieme di raccomandazioni è stato concordato e servirà come uno strumento di advocacy per raggiungere i policymaker.

"Dare voce alle persone, aiutandole a far sì che la loro voce venga ascoltata: solo in questo modo lo sviluppo diviene sostenibile", ha detto Jacques Diouf, direttore generale della FAO. "Anche essere buoni ascoltatori aiuta, perché abbiamo molto da apprendere dagli altri."

Meno propaganda, più impegni concreti sul campo. Meno monologhi, più dialoghi in cui ci sia interazione e partecipazione. In conclusione, ciò significa maggiore trasparenza e migliore governance, un accesso semplificato ai servizi sanitari e all’istruzione, un trattamento più equo delle minoranze ed uguaglianza di genere, solo per nominare alcune delle aree su cui è necessario lavorare.

“E’ giunto il momento i cui i policymaker diano priorità alla comunicazione”, ha detto Garth Japhet, presidente della Communication Initiative Partnership.

Il Congresso si è chiuso con l'appello rivolto ai rappresentanti della istituzioni affinché ascoltino i loro cittadini. Ma si tratta, tuttavia, di un appello indirizzato a chiunque sia impegnato nello sviluppo.

È questo lo sviluppo ed è a tutto vantaggio dei poveri.E’ giunta l’ora di ascoltare.

Per ulteriori informazioni, consultate il sito web del congresso: www.devcomm.org     

Per maggiori informazioni:


Contatti per i Media:
Christian Hofer
World Bank
Telephone: (+39) 334 9075967
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  


Germán Rojas
FAO
Telephone: (+ 39) 06 57053963
Fax: (+39) 06 57053729
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner