Sabato, 29 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Accordo di cooperazione FAO/Università La Sapienza

FAO   COMUNICATO   STAMPA 06/122 it
 
La ricerca antropologica a sostegno dello sviluppo rurale nei paesi in via di sviluppo
 
Roma, 23 ottobre 2006 - È stato firmato oggi presso la sede dell’Agenzia un accordo di collaborazione tra la FAO ed il Dipartimento di Studi Glotto-antropologici dell’Università La Sapienza di Roma. La partnership sarà nel campo della ricerca, dell'assistenza tecnica e della formazione e prevede anche programmi di volontariato ed esperienze sul campo per giovani laureati.
 
“La conoscenza delle organizzazioni sociali e delle culture è un elemento importante nella formulazione di politiche di sviluppo rurali efficaci, che valorizzino le pratiche e le tradizioni agricole locali “, ha affermato Tesfai Tecle, Vice Direttore Generale della FAO del Dipartimento di Cooperazione Tecnica, nel corso della cerimonia che ha siglato l’accordo.
 
La FAO non è nuova ad accordi con il mondo accademico italiano. Questo partenariato fa seguito, infatti, ad altri stabiliti in anni recenti con diverse istituzioni accademiche italiane, tra cui l’Università di Torino, l’Università di Viterbo e l’Università di Ancona. Inoltre alcune istituzioni scientifiche forniscono consulenza per programmi specifici.
 
“La FAO guarda con interesse a questa partnership. Essa favorirà lo scambio di conoscenza e di metodi antropologici che ci aiuteranno nell’identificazione, nella formulazione e nel monitoraggio dei nostri programmi di sviluppo agricolo e rurale”.
 
L’agricoltura come identità culturale
 
“L’agricoltura non è mai stata soltanto un’attività economica”, ha detto il Vice Direttore della FAO. “È un modo di vita, un patrimonio di conoscenza, un'identità culturale ed ha profondi legami con i valori e le credenze di una società". Lo sviluppo agricolo dunque non può essere sostenibile se non si basa sulla conoscenza locale, sulle pratiche, sulle tecnologie e sulle strutture sociali che le popolazioni hanno sviluppato per sopravvivere in una determinata zona.
 
Il Dipartimento di Studi glottoantropologici dell’Università La Sapienza ha in corso ricerche sul campo in molti paesi dell’Africa sub-sahariana, (Capoverde, Ghana, Mali, Uganda per citarne alcuni), in Asia (India, Cina), in America e nel bacino del Mediterraneo con studi tematici come l’antropologia dello sviluppo rurale, dell’ambiente, dei sistemi economici, delle tradizioni orali.
 
“Il nostro dipartimento svolge da anni molti progetti di ricerca in molti paesi del sud del mondo, la nostra attenzione è rivolta al riconoscimento dei patrimoni culturali tradizionali, alla loro analisi e valorizzazione”, ha detto il Professore Alberto Sobrero, Direttore del Dipartimento di Studi Glotto-antropologici dell’Università La Sapienza.
 
La comprensione dei sistemi sociali e produttivi locali, dove centinaia di specie diverse sono coltivate, dove il legame tra produttore e consumatore è diretto e l’enfasi è posta sulla qualità del cibo, è di vitale importanza per assicurare la sicurezza alimentare di lungo periodo.
 
 
Per maggiori informazioni:
Luisa Guarneri, Ufficio Stampa FAO
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979
 
Notizie dalla FAO online:  http://www.fao.org/newsroom/it/index.html

................................................................................................................................................
 
Radio:  Liliane Kambirigi, Responsabile relazioni con le radio, (+39) 06 570 53223
 
TV:  Pina Del Lama, Responsabile relazioni con le televisioni, (+39) 06 570 56515 / 53963
 
Foto:  La fototeca della FAO offre immagini di alta qualità gratuitamente. Visitate il sito:  http://www.fao.org/newsroom/en/photo/
 
Questo comunicato stampa è  pubblicato dall’Ufficio Relazioni con i Media dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO, www.fao.org).

In questa Giornata Internazionale per la Tolleranza ,16 Novembre 2014, il Progetto '7 Miliardi di Altri' vi propone il video seguente.

Video della settimana

Ecco il video presentato da "Momentum for Change" su iniziativa dell' UNEP intitolato "Climate Heroes: Stories of Change".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner