Venerdì, 25 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Workshop terra cruda

 Workshop terra cruda

Iniziativa promossa dalla Scuola di Architettura e Società Politecnico di Milano

 

19/09/11 – 7/10/11

La proposta formativa è rivolta allo sviluppo di un progetto per una struttura ospedaliera “Healt Center”, sita a Itololo in Tanzania, Africa.

Itololo è un villaggio di poche migliaia di abitanti sito nella regione di Dodoma a 200 km dalla capitale stessa,Tanzania, dove

sorge una delle tante missioni fondate dai Padri Passionisti nel continente africano.

L’organizzazione dei Padri Passionisti ha già raggiunto un accordo con il governo centrale tanzaniano per quella che sarà la gestione combinata della struttura ospedaliera e per la fornitura di strumentazioni mediche necessarie all’operatività del centro una volta che questo sarà realizzato.

L’esperienza didattica proposta cresce all’interno di un percorso di lavoro che, partendo dalla catalogazione e conoscenza delle tecniche costruttive locali che fanno uso della terra cruda impiegata nelle diverse modalità applicative e tecnologiche, arriva

alla progettazione, e successivamente alla realizzazione, dell’edificio ospedaliero.

La valorizzazione e il recupero ai fini progettuali e compositivi di soluzioni costruttive locali, consolidate e perfezionate nell’ambito dello sviluppo di una cultura storica, sociale e geografica, oltre ad orientare le popolazioni locali verso il recupero di un pensiero che le rende consapevoli e sicure del valore tecnico e prestazionale degli edifici da sempre costruiti in autonomia, agevola il processo di autodisciplina ed educazione al rispetto nei confronti delle strutture di servizi primari costruite e donate alle popolazioni dalle molteplici associazioni operanti sul territorio africano. Inoltre, la partecipazione diretta della popolazione locale alla costruzione, anche solo parziale, delle strutture stesse, rafforza i valori di autostima indispensabili alla vita libera di una comunità autodisciplinata.

Sostenere linguaggi progettuali e geografie urbane basate sull’ipotesi affascinante di tornare ad una realtà di sviluppo in autosufficienza locale significa reinterpretare e riconoscere il valore di tematiche già in se portatrici di una complessità tecnica ed estetica.

Il progetto

Area di progetto

• Missione passionista di Itololo, Dodoma, (Tanzania)

Tema di progetto

• Healt center

recupero di due padiglioni esistenti e costruzione di due nuovi edifici ad uso sanitario

• Altri temi di interesse primario affrontabili in anni successivi potrebbero essere:

 asili, scuole, abitazioni per orfani, conventi e seminari, chiese e cappelle.

Approfondimenti tematici e progettuali e relative problematiche

• Costruzioni con struttura in muratura o cls e tamponamenti in mattoni cotti o terra cruda pressata (pisè)

• Costruzioni con strutture in legno e tamponamenti misti legno-terra (torchis)

• Sviluppo di fondazioni e zoccolatura di edifici considerando la presenza delle termiti

• Movimenti terra e modellazione di terreni in pendenza valutando le conseguenze della presenza di piogge torrenziali

• Sostenibilità delle risorse e dell’energia

• Economia delle opere

• Progettazione di piccole costruzioni e quinte esterne per la protezione e privacy degli ammalati

Materiali di progetto forniti agli studenti

• Informazioni generali riguardo a geografia, clima, economia, struttura sociale e religione del territorio

• Rilievo fotografico

• Rilievo architettonico pdf e dwg

• Schema funzionale healt center

Obiettivi

• Conoscenza teorica e pratica delle tecniche della terra cruda

• Conoscenza delle realtà e delle potenzialità applicative della terra cruda nella nostra cultura sociale e tecnica

• Esperienza applicativa delle conoscenze teoriche apprese e trasposizione in un progetto

• Esperienza di lavoro singolo e in gruppo attraverso l’analisi, l’interpretazione e il ridisegno a mano libera di dettagli costruttivi; predisposizione di plastici; collages riassuntivi delle riflessioni progettuali via via elaborate

• Condivisione di una esperienza di solidarietà concreta perché mirata alla risoluzione di problemi specifici

• Partecipazione degli studenti allo sviluppo e mantenimento di un sito internet (blog di informazione) dove essi stessi potranno pubblicare articoli, fotografie, riflessioni sull’esperienza. L’accesso a tale sito resterà libero a tutti coloro che vorranno contribuire a documentare progetti in corso o recentemente realizzati nel mondo. Chi vorrà potrà contribuire ad alimentare lo spirito della solidarietà attraverso il racconto delle proprie esperienze

• Allestimento di una mostra itinerante dei progetti nei comuni lombardi, pubblicazione dei progetti degli studenti insieme a quello definitivo

In seguito ci potrà essere per 15/20 studenti la possibilità di:

• Effettuare un viaggio di studio in Tanzania alla missione di Itololo per partecipare alla realizzazione dell’opera e valutare in loco culture, realtà e problematiche affrontate durante il corso

• Vivere in una realtà missionaria (padri passionisti)

• Svolgere un’esperienza diretta di autocostruzione del manufatto in terra cruda (VALEVOLE COME TIROCINIO – riconoscimento 6cfu)

Selezione degli studenti

• Saranno ammessi al WSTC coloro che, dopo una graduatoria preliminare stesa sulla base del curriculum, delle valutazioni degli esami sostenuti e delle attività di volontariato già svolte, sosterranno e supereranno un colloquio preliminare. Il colloquio verterà principalmente sugli interessi e le esperienze del candidato in relazione ai temi trattati nel WS

• Le attività sono rivolte a 40 studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale in architettura e studenti Erasmus

La frequenza è obbligatoria

Le lezioni sono tenute in italiano

• I candidati stranieri dovranno dimostrare la necessaria conoscenza della lingua italiana

• Le pre-iscrizioni dovranno avvenire entro venerdì 29 aprile 2011 attraverso la compilazione di una scheda pubblicata sul sito www.wstc.polimi.it. In allegato è richiesta una lettera di motivazione (max 2 pag. formato A4) in cui dovranno essere indicate le attività di volontariato ed extra curriculari svolte dal candidato

• Colloqui di ammissione dal 16 maggio al 17 giugno con calendario da definire e convocazione tramite e-mail

• Pubblicazione ammessi alla frequenza del WSTC 27 giugno 2011

Iscrizioni

• Termine iscrizione 11 luglio 2011

• Contestuale all’iscrizione dovrà essere effettuato un pagamento di 120,00 euro come contributo per materiale didattico, stampa degli elaborati e partecipazione ad una giornata pratico/dimostrativa. Il pagamento dovrà avvenire tramite bonifico bancario sul conto n°. 1840X18 intestato a Politecnico Dipartimento di Building Environment Science and Tecgnology (cod. ABI 05696 cod. CAB 01620 CIN   L   IBAN: IT98L0569601620000001840X18) presso la Bonca Popolare di Sondrio, Agenzia 21 – Via Bonardi 4 Milano, specificando nella causale ISCRIZIONE WSTC e nome e cognome dello studente

Riconoscimento dei crediti formativi

• Il Workshop TC afferisce ed è promosso dalla Scuola di Architettura e Società del Politecnico di Milano la quale riconosce 8 cfu per curriculum didattico o 6 cfu per tirocinio agli iscritti ai corsi di laurea magistrale. Il riconoscimento dei cfu presso altre Facoltà è subordinato ai regolamenti delle singole Segreterie Didattiche

• La partecipazione alle attività teoriche e progettuali e alla predisposizione del successivo allestimento della mostra degli elaborati prodotti darà il riconoscimento di 8 cfu agli studenti della Scuola di Architettura e Società del Politecnico di Milano.

• La frequenza alle attività del Workshop può essere riconosciuta come tirocinio agli studenti della Scuola di Architettura e Società del Politecnico di Milano) convalidando 6 cfu.

• Il riconoscimento dei cfu presso tutte le altre Scuole di Architettura italiane è subordinato ai regolamenti delle singole Segreterie didattiche.

• E’ prevista la possibilità di partecipare a un viaggio di studio, non sovvenzionato, presso il villaggio di Itololo in Tanzania per un’esperienza di autocostruzione di un manufatto in terra cruda. Tale attività potrà riconoscere 6 cfu come tirocinio (non cumulabile con il precedente punto) per gli studenti più meritevoli (massimo 15/20 partecipanti)

Promotori dell’iniziativa

• Anna Delera (Direttore del Workshop)

• Diego Golfieri

Comitato scientifico

• Gianluca Brunetti

• Andrea Campioli

• Stefano Capolongo

• Anna Delera

• Carlotta Fontana

• Alessandro Rogora

• Gianni Scudo

Segreteria organizzativa

• Diego Golfieri

• Paolo Carli

• Efisia Cipolloni

Per informazioni:

arch. Efisia Cipolloni

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

tel. +39 02 2399 2643

fax +39 02 2399 2600

SITO WEB: www.wstc.polimi.it


Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner