Venerdì, 31 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Roma, Dalla Trincea alla Piazza l'Irruzione dei Giovani nel Novecento Europeo

Settimana della Storia 2008
Roma, Ara Pacis 18-22 Novembre
Settimana della Storia – 2008
Auditorium dell’Ara Pacis – ingresso Via di Ripetta

www.settimanadellastoria2008.it

 

A Roma torna la SETTIMANA DELLA STORIA

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

DALLA TRINCEA ALLA PIAZZA

L’IRRUZIONE DEI GIOVANI NEL NOVECENTO EUROPEO

 

 

Dal 18 al 22 Novembre, presso l’Auditorium dell’Ara Pacis in via di Ripetta, un’originale e più moderna rilettura della storia europea del Novecento grazie alla Seconda edizione della Settimana della Storia che, dopo il successo dello scorso anno, propone un ciclo di incontri sul ruolo che le giovani generazioni hanno avuto in Europa durante il secolo scorso.


La prestigiosa manifestazione che lo scorso anno ha registrato circa 8.000 presenze rendendo per un’intera settimana la Storia protagonista indiscussa del palcoscenico culturale capitolino, quest’anno torna nella suggestiva sede dell’Auditorium dell’Ara Pacis proponendo un ciclo di incontri dedicati ai momenti principali durante i quali i giovani sono stati protagonisti indiscussi della storia europea. Attraverso percorsi difficili ed a volte drammatici le giovani generazioni hanno infatti spesso conquistato la scena della storia europea affermandosi come protagonisti di innovazioni politiche, culturali e sociali. Confrontandosi con le istituzioni e le culture dominanti e lottando per trasformarle alla ricerca di un «cambiamento» i giovani nel corso del Novecento hanno testimoniato che, a volte, sono proprio i sogni e le speranze a far «muovere» la Storia.


E’ questo, dunque, l’incipit della Manifestazione ‒ curata anche quest’anno da Luca Giansanti e Roberto Bonuglia ‒ che si propone di spiegare come le giovani generazioni siano state in grado di avviare trasformazioni profonde e irreversibili cercando nel nostro presente le tracce del loro impegno e delle loro battaglie.

Gli incontri proporranno una lettura degli avvenimenti che sarà realizzata secondo un originale criterio “trasversale” stimolando nuovi e diversi ambiti di analisi del potenziale creativo dei giovani, al pari delle variabili economiche, militari e politiche solitamente considerate.


Il programma degli incontri, messo a punto dal coordinatore scientifico della
Manifestazione, il Prof. Marco De Nicolò, propone un interessante percorso storiografico che, per la prima volta, pone al centro dell’analisi storica i sentimenti, le sfide, le passioni dei giovani europei dalla Grande Guerra agli anni di Piombo.

Dalla trincea alla piazza: l’irruzione dei giovani nel Novecento europeo. E’ questo il leit motiv dell’Evento sul quale sono stati costruiti gli incontri: suggestive Tavole Rotonde durante le quali gli storici discuteranno sul ruolo sempre maggiore che le giovani generazioni sono state chiamate a giocare nel secolo scorso e sulla natura diversa assunta dalla gioventù come condizione dell’essere: se per secoli la giovinezza non è stata che un inevitabile e veloce passaggio verso un’età adulta considerata immutabile nel suo evolversi, con il Novecento essa si è cominciata a delineare come una età a se stante, quasi uno stato della mente indipendente dall’età anagrafica, legittimata ad elaborare propri sistemi valoriali e culturali trasportandoli attraverso il tempo tanto da impregnarne le Settimana della Storia 2008 società e riuscendo, talvolta, a farli sopravvivere alle generazioni che li avevano creati imponendoli anche al grande pubblico.


Sette Tavole Rotonde, precedute da un’importante Lectio Magistralis di Emilio Gentile sulle Giovani generazioni nella storia dell’Europa del Novecento che aprirà il 18 Novembre l’intera rassegna, definiscono il programma della Manifestazione che prevede, anche quest’anno, la partecipazione di docenti universitari di alto livello come Alessandra Staderini, Angelo D’Orsi, Giuseppe Parlato, Mauro Canali, Giovanni Sabbatucci, Victor Zaslavsky, Simona Colarizi, Giuseppe Carlo Marino, Agostino Giovagnoli e Roberto
Chiarini solo per ricordarne alcuni. Concluderà la Settimana della Storia una conferenza di Francesco Perfetti su Il mito del giovanilismo nel Novecento italiano.

Anche quest’anno l’Evento propone, prima degli incontri, la proiezione di alcuni documentari prodotti da Rai Educational e, soprattutto, nel pomeriggio di Mercoledì 19 Novembre, sarà il regista Italo Moscati insieme a Mirella Serri a tenere un’affascinante lezione multimediale sul tema I giovani tra utopia e realtà: immagini inedite dal Novecento italiano durante la quale saranno proposti al grande pubblico alcuni filmati inediti gentilmente concessi dall’Istituto Luce.


Nel corso della Settimana della Storia, inoltre, sarà presentato in anteprima nazionale il rapporto L’utilità della Storia: uno studio pubblicato dalla Casa Editrice Nuova Cultura realizzato su un campione di 800 persone scelte tra i partecipanti della scorsa edizione e tra i clienti di un circuito di librerie che fornirà significativi dati sul consumo di Storia (libri, riviste, audiovisivi, etc.) valutando l’impatto culturale che la disciplina riveste nei lettori. Tra i risultati del Rapporto particolarmente significativo pare quello sull’importanza riconosciuta alla cultura storica dagli intervistati: il 96% ritiene infatti che per leggere gli avvenimenti odierni sia necessario approfondire la propria conoscenza storica. Il 93% del campione ha inoltre ritenuta essenziale la conoscenza della storia contemporanea per meglio comprendere le trasformazioni politiche, economiche e culturali della nostra società. I dati raccolti su una campionatura di alto livello culturale saranno presentati la mattina di Mercoledì 19 Novembre e messi a disposizione delle Istituzioni, delle Università e delle Case editrici.

 

La Settimana della Storia potrà essere «seguita» nella sua originale e suggestiva programmazione anche grazie al sito internet www.settimanadellastoria2008.it: una vetrina aggiornata che permetterà a tutti gli studiosi di storia ‒ ma anche ai semplici appassionati della materia ‒ di confrontarsi, proporre nuovi stimoli per le prossime edizioni e tenersi aggiornati sulle iniziative correlate alla Manifestazione (rassegna
stampa, pubblicazione degli atti, cronaca degli eventi, etc.).
Quello dell’Ara Pacis è dunque un appuntamento di grande interesse perché pone, di fatto, la prima pietra per un modo nuovo di leggere la Storia responsabilizzando e coinvolgendo direttamente i giovani sia come oggetto dell’analisi storiografica sia come attori della stessa, fornendo anche a giovani studiosi la possibilità di leggere «la propria Storia» misurandosi con docenti affermati e di indubbio spessore scientifico.

 

__________ 


Settimana della Storia 2008
Curatori dell’Evento: Luca Giansanti - Roberto Bonuglia
Coordinamento scientifico: Marco De Nicolò
www.settimanadellastoria2008.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner