Sabato, 25 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Più fatti e meno parole sul cambiamento climatico: i giovani esortano i leader mondiali

Più fatti e meno parole sul cambiamento climatico:

i giovani esortano i leader mondiali

 

Daejeon (Corea del Sud) - Giovani di tutto il mondo lanciano un appello ai leader mondiali affinché adottino misure radicali contro il cambiamento climatico.

Durante il più grande incontro di giovani sul cambiamento climatico, circa 700 giovani e ragazzi tra i 10 e i 24 anni, hanno richiamato l’attenzione su quanto finora fatto dai leader politici in materia di mutamento climatico, sottolineando la necessità di una visione e di una leadership forti.


Delegati in rappresentanza dei tre miliardi di giovani costituenti la popolazione mondiale hanno manifestato “preoccupazione e frustrazione perché i governi non stanno facendo abbastanza per contrastare il cambiamento climatico”, sottolineando in una dichiarazione che “ora servono più fatti e meno parole”.

La dichiarazione,  messa a punto e adottata dai giovani partecipanti alla Conferenza Internazionale Giovanile TUNZA tenutasi a Daejeon (Corea del Sud), è parte della campagna mondiale “Seal the Deal!” promossa dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e volta a sensibilizzare l’attenzione politica e il pubblico per un accordo globale sul cambiamento climatico.

“È molto importante dar voce alle opinioni dei ragazzi e dei giovani in tutte le decisioni di politica ambientale. Chiediamo a tutti i politici che al prossimo incontro di Copenhagen tengano conto della dichiarazione adottata oggi.” (Yugratna Srivastava, tredicenne indiana).

Giovani e ragazzi si sono rivolti inoltre a tutti i cittadini del pianeta affinché spingano i loro governi verso la realizzazione di un’economia verde globale. Tra le altre richieste, l’esortazione a far pressione su imprese, produttori e governi perché creino prodotti che rispettino l’ambiente e adottino politiche di ecolabelling.

“Noi siamo la generazione di domani. Le decisioni prese oggi definiranno il nostro futuro e il mondo nel quale vivremo. È per questo che noi giovani esortiamo i governi ad impegnarsi per implementare un efficace regime climatico post-Kyoto. In fondo, si sta parlando delle nostre vite”, ha commentato Anne Walraven, ventitreenne delegata olandese.

 

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner