Venerdì, 24 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in Occasione della Giornata Internazionale per la sensibilizzazione sulle Mine e l’Assistenza nell’Azione Contro le Mine, (4 Aprile 2013)

 

L’eliminazione della minaccia di mine e ordigni bellici inesplosi rappresenta uno sforzo di importanza cruciale per la promozione di pace e sviluppo, per la tutela della vita umana e il sostegno a Paesi in fase di transizione.

 

Le Nazioni Unite continuano a fornire assistenza ad ampio riggio a milioni di persone in Afghanistan, Cambogia, Colombia, Laos, Libano, Sud Sudan e altrove. Tuttavia, occorre accelerare tale progresso, anche alla luce di nuove frontiere di azione che sono emerse, soprattutto in Siria e Mali, dove cresce l’impatto devastante sul piano umanitario dell’uso di ordigni esplosivi in aree densamente popolate.

 

Sono incoraggiato dal fatto che 161 Stati Membri hanno aderito alle misure cogenti della Convenzione sulle mine anti-uomo del 1997. Inoltre, 111 Paesi hanno sottoscritto la Convenzione sulle munizioni a grappolo, e 81 hanno firmato il Protocollo V sugli ordigni bellici inesplosi della Convenzione che disciplina certe categorie di armi convenzionali. 127 Stati hanno poi ratificato la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Chiedo dunque che l’adesione a questi importanti trattati sia universale.

 

I programme di azione sulle mine delle Nazioni Unite continuano a creare spazi in favore delle attività di soccorso umanitario, le operazioni di pace e le iniziative di sviluppo, consentendo al proprio personale di agire sul terreno e al tempo stesso garantendo a rifugiati e profughi la possibilità di fare ritorno volontariamente a casa. La Strategia 2013-2018 delle Nazioni Unite sull’azione anti-mine delinea una serie di passi verso l’obiettivo di un mondo più sicuro, nel quale individui e comunità possano perseguire il proprio sviluppo socio-economico e i sopravvissuti siano trattati come membri a pieno diritto nelle loro società.

 

L’impegno delle Nazioni Unite per accrescere la consapevolezza e agire sul tema è globale. In occasione di questa Giornata internazionale, riaffermiamo dunque tale impegno in favore di un mondo libero dalla minaccia di mine e altri ordigni bellici.

 

 

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner