Giovedì, 05 Marzo 2015
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE IN OCCASIONE DELLA PRIMA SETTIMANA DELLE NAZIONI UNITE SULLA SICUREZZA STRADALE 23-29 aprile 2007

Questa prima settimana delle Nazioni Unite per la Sicurezza Stradale Mondiale – dedicata ai giovani automobilisti – è un punto di partenza per migliorare la sicurezza di milioni di giovani che ogni giorno viaggiano per le strade.


A partire dalla Giornata Mondiale della Salute del 2004 e dai successivi dibattiti dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, i governi e i loro partner hanno dedicato una sempre maggiore attenzione al problema della sicurezza stradale. Ma i progressi da compiere sono ancora numerosi. Gli incidenti stradali uccidono circa 1,2 milioni di persone all’anno in tutto il mondo, e provocano diversi milioni di feriti. Essi costituiscono la prima causa di decesso per i giovani dai 10 ai 24 anni, determinando inoltre effetti devastanti su famiglie e comunità.


Le morti e le lesioni causate dagli incidenti stradali gravano pesantemente sul sistema sanitario di un paese e sull’economia nazionale in generale. Nelle regioni in cui i giovani costituiscono la maggioranza della popolazione, il problema è anche più sentito. In media, ai paesi aventi un reddito medio o basso, le lesioni da incidenti stradali costano più dell’un per cento del Prodotto Nazionale Lordo. Per tutte queste ragioni, esse rappresentano un ostacolo allo sviluppo.


Fortunatamente, vi è un sempre maggiore riconoscimento del fatto che sia possibile prevenire gli incidenti stradali. Vari paesi hanno dimostrato che, adottando provvedimenti sulla guida in stato di ubriachezza, sull’uso del casco e delle cinture di sicurezza, sulla visibilità di pedoni, ciclisti e motociclisti, è possibile salvare un numero significativo di vite e di risorse. Le Nazioni Unite considerano tali temi come delle priorità.


Dal momento che le misure di prevenzione richiedono una volontà politica e investimenti finanziari, le decisioni volte a incentivare la sicurezza stradale devono essere prese ai più alti livelli governativi. Oltre ai ministri dei trasporti, della salute e dell’istruzione, molti altri attori hanno un ruolo importante da giocare: i genitori e i tutori, gli educatori, le associazioni di automobilisti, gli assicuratori e i fabbricatori di veicoli, le celebrità e i media, i  sopravvissuti a incidenti stradali e le loro famiglie.


La sicurezza stradale non accadrà alla stregua di un incidente. Attraverso l’Assembla Mondiale della Gioventù per la Sicurezza Stradale – l’evento mondiale chiave della Settimana delle Nazioni Unite per la Sicurezza Stradale – e centinaia di altre iniziative organizzate in tutto il mondo, l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, le Commissioni Regionali delle Nazioni Unite e i rispettivi partner stanno dando una voce ai giovani. Ascoltiamo i loro suggerimenti. E miglioriamo la sicurezza sulle strade, nel loro e nel nostro interesse.


Secretary General's message for International Women's Day

Ecco il video-messaggio di Ban Ki-moon in occasione della Giornata Internazionale della Donna 2015.

70 Years Strong UN. Better World

Ecco il video che celebra i 70 anni delle Nazioni Unite.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner