Domenica, 23 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Comunicato stampa PAM: Josette Sheeran nuovo Direttore Esecutivo del PAM

ROMA --  Oggi, nel corso del suo primo incontro con lo staff del Programma
Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM), nella sede di Roma, il nuovo
Direttore Esecutivo, Josette Sheeran, ha fatto appello per un rinnovato
impegno nei confronti dei poveri e degli affamati nel mondo. "Malgrado gli
enormi sforzi del PAM, dei suoi donatori e dei suoi partner, stiamo
perdendo terreno nella lotta contro la fame. Ogni anno, il numero di
persone malnutrite aumenta di 4 milioni. Insieme, possiamo fermare questa
tendenza". Ogni anno, il PAM sfama una media di 90 milioni di persone,
assicurando operazioni logistiche attraverso il lavoro di una squadra
internazionale di 12.000 persone, dislocate in più di 80 paesi nel mondo.

Sheeran è stata scelta come nuovo Direttore Esecutivo del PAM nel novembre
scorso dall'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, e
dal Direttore Generale della FAO, Jacques Diouf, con l'unanime consenso dei
36 stati membri del Consiglio d'amministrazione del PAM.  Succede a James
Morris, che ha concluso il suo mandato quinquennale il 4 aprile.  Morris
farà ritorno nello stato dell'Indiana, USA, suo paese d'origine.

Nel discorso di benvenuto al nuovo Direttore Esecutivo, il Presidente del
Consiglio d'amministrazione del PAM, James Molanson, ha detto: "Abbiamo di
fronte a noi delle enormi sfide umanitarie come l'emergenza nel Darfur.
Contemporaneamente, dobbiamo fare fronte alla diffusa fame cronica,
specialmente in Africa, dove una persona su tre è malnutrita. Tutti noi,
membri del Consiglio Direttivo del PAM, siamo pronti a lavorare con Josette
Sheeran per un reale progresso nella lotta alla fame e per aumentare
l'efficacia degli aiuti alimentari quale strumento per aiutare i più
bisognosi".

Sheeran ha una vasta esperienza nel settore pubblico e privato, con oltre
20 anni di lavoro manageriale e di direzione nei settori della diplomazia,
degli affari governativi, delle fondazioni, del giornalismo internazionale
e del mondo degli affari. Recentemente, è stata Sottosegretario agli Affari
Economici, Energetici e Agricoli al Dipartimento di Stato americano e ha
ricoperto l'incarico di delegato aggiunto degli Stati Uniti alla Banca
Mondiale e nelle banche regionali per lo sviluppo, occupandosi di temi
economici, quali lo sviluppo, il commercio, l'agricoltura, la finanza,
l'energia, le telecomunicazioni e i trasporti. Ha dedicato una particolare
attenzione a come aiutare i paesi in via di sviluppo a divenire
maggiormente autosufficienti attraverso un rafforzamento delle economie e
ha avviato programmi innovativi di sviluppo e potenziamento delle
competenze. Su richiesta del precedente Segretario Generale delle Nazioni
Unite, Kofi Annan, l'anno scorso, Sheeran ha lavorato nel Comitato  delle
Nazioni Unite per la riforma dell'assistenza umanitaria, dello sviluppo e
dell'ambiente. Nel corso di nove mesi, Sheeran ha avuto centinaia di
colloqui in varie parti del mondo con beneficiari degli aiuti ONU, con gli
operatori sul campo, con donatori del settore privato e le ONG.

Prima della sua nomina a Sottosegretario, Sheeran è stata Rappresentante
aggiunto per il Commercio nell'Ufficio del Rappresentante per il Commercio
degli Stati Uniti (USTR), dove era responsabile dei negoziati per il
commercio e i  trattati per l'Asia e l'Africa. Ha, inoltre, svolto la
funzione di Direttore di una compagnia tecnologica di punta di Wall Street,
Presidente e Amministratore Delegato di un centro di ricerca a Washington e
Direttore amministrativo di uno tra i maggiori quotidiani americani.

"Sono davvero felice di lavorare per il PAM, che ho scoperto essere, nel
corso del mio lavoro per il Comitato di Alto Livello delle Nazioni Unite,
una gemma all'interno del sistema ONU.  Il PAM si è guadagnato la fiducia
delle persone più vulnerabili nel mondo e il rispetto di oltre 90 paesi
donatori. Tutti coloro che sostengono il PAM, nel settore pubblico e
privato, sanno che oltre il 93 per cento delle loro donazioni raggiunge
direttamente chi soffre la fame, mentre il PAM trattiene una quota per la
gestione che è tra le più basse nel mondo degli operatori umanitari", ha
detto Sheeran.

"Mi sono presa quattro impegni nell'assumere quest'incarico. Il primo è nei
confronti di oltre 850 milioni di uomini, donne e bambini che sanno cosa
significa andare a letto affamati.  Vi prometto che non sarete mai
dimenticati e che farò di tutto non solo per portarvi del cibo, ma anche la
speranza di un futuro migliore", ha detto Sheeran. "Il mio secondo impegno
è per tutti quei generosi  paesi, aziende, organizzazioni e individui che
sostengono il PAM nello sforzo di salvare vite umane. Sosterrò e
intensificherò l'impegno nella logistica del PAM. Spesso si tratta di opere
di cui si avvantaggiano i paesi beneficiari. Nello stesso tempo è
importante migliorare l'efficacia e l'impatto dei nostri interventi
logistici. Come terzo punto, lavorerò con i miei colleghi delle Nazioni
Unite, delle ONG e con molti altri soggetti per massimizzare gli effetti
positivi sullo sviluppo degli acquisti e della distribuzione di aiuti
alimentari del PAM. Infine, faccio una promessa agli uomini e alle donne
che lavorano duramente per il PAM. I vostri sforzi non saranno mai dati per
scontati e i vostri sacrifici faranno sempre la differenza."

Nel primo mese di lavoro, Sheeran si occuperà soprattutto delle più
importanti operazioni e aree di lavoro dell'agenzia, trascorrendo metà del
proprio tempo nell'ufficio di Roma e metà in missioni nel mondo. Prima
tappa, l'Africa, dove si recherà almeno due volte nei prossimi tre mesi.

Il 18 aprile visiterà la base di Pronto Intervento Umanitario di Brindisi
(UNHRD), gestita dal PAM, che fa parte di una rete logistica di cinque
Depositi per la Risposta Umanitaria, dislocati in varie parti del mondo..
Questi depositi permettono al PAM e ad altre agenzie di accelerare i tempi
di risposta nei disastri naturali e nelle crisi attraverso il
preposizionamento di cibo e altri rifornimenti critici, come tende e
medicinali.

Successivamente, Sheeran si recherà a Ginevra per co-presiedere
un'importante riunione di UNAIDS, rappresentando il PAM nel ruolo di
co-sponsor del programma congiunto ONU sull'HIV/AIDS e, in quella sede,
sosterrà l'importanza del cibo e di un'adeguata nutrizione nella lotta
contro la malattia. A Ginevra, parteciperà anche al Chief Executives Board,
presieduto dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon.

Il primo viaggio sul campo di Sheeran avverrà nella regione del Corno
d'Africa, teatro di una crisi umanitaria sempre più grave. Visiterà
l'Etiopia, per esaminare come il PAM, in quanto maggiore compratore di
eccedenze cerealicole nel paese, possa favorire l'incontro tra gli
agricoltori poveri e i mercati attraverso i propri acquisti. Si incontrerà
con i dirigenti politici dell'Etiopia e dell'Unione Africana per discutere
di varie questioni. In Sudan, si incontrerà con i leaders del paese e con i
beneficiari del PAM a Khartoum, nel Darfur e nel Sud Sudan. Proseguirà poi
per il Ciad, dove incontrerà i dirigenti del paese per discutere di
questioni  umanitarie.

                   #                 #                 #

Il  PAM  è  la più grande agenzia umanitaria del mondo. Ogni anno, facciamo
fronte  ai  bisogni  nutrizionali  dei più poveri, sfamando una media di 90
milioni  di  persone,  inclusi 58 milioni di bambini affamati, in almeno 80
paesi poverissimi del pianeta. PAM: sfamiamo chi ha fame.

La Campagna Mondiale per l'Educazione Scolastica
Con soli 15 centesimi di euro al giorno, si può aiutare il PAM a fornire ai
bambini dei paesi poveri un pasto sano a scuola ? un segno di speranza per
un futuro migliore.

Visita il sito web in italiano: www.wfp.it

Per ulteriori informazioni:
Vichi De Marchi, Portavoce per l'Italia, WFP/Roma, Tel.: +39-06-65132058,
Cell.: +39-3480517605, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

In questa Giornata Internazionale per la Tolleranza ,16 Novembre 2014, il Progetto '7 Miliardi di Altri' vi propone il video seguente.

Video della settimana

Ecco il video presentato da "Momentum for Change" su iniziativa dell' UNEP intitolato "Climate Heroes: Stories of Change".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner