Venerdì, 31 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DI SENSIBILIZZAZIONE SUL PROBLEMA DELLE MINE

UNRIC/ITA/957/07


Questa Giornata ci ricorda che milioni di persone in circa 80 paesi vivono ancora nella paura delle mine e degli ordigni di guerra inesplosi. Le mine causano una perdita inaccettabile di vite umane e arti del corpo. Causano la distruzione dei mezzi di sussistenza, bloccano l’accesso alla terra, alle vie di comunicazione e ai servizi di base.
Ma questa Giornata è anche l’occasione per fare un bilancio dei progressi compiuti nella lotta controi il flagello rappresentato dalle mine e dagli ordigni di guerra inesplosi. Grazie agli sforzi congiunti di Stati membri, Nazioni Unite, organizzazioni non governative e paesi colpiti dal problema delle mine,abbiamo raggiunto notevoli risultati nella nostra lotta contro le mine.
Da quando è stato aperto alle firme, dieci anni fa, il trattato che mette al bando le mine antiuomo è stato firmato da 153 paesi. Circa 40 milioni di mine antiuomo sono state distrutte. La produzione, la vendita e il trasferimento di mine antiuomo sono stati quasi eliminati. Vaste aree minate sono state bonificate, le vittime delle mine hanno a disposizione migliori mezzi di assistenza, riabilitazione e reintegrazione. E’ stato attivato un meccanismo atto ad assistere le Parti nell’attuazione delle disposizioni del trattato.
Un altro importante passo avanti verrà compiuto quando i 32 paesi che hanno siglato il Protocollo Cinque della Convenzione su Alcune Armi Convenzionali si incontreranno per la prima volta in novembre per discutere degli strumenti atti ad affrontare il pericolo umanitario rappresentato dagli ordigni inesplosi di guerra.
La Convenzione sul diritto alle Persone con Disabilità, il testo sui diritti umani la cui negoziazione è stata la più veloce nella storia, ha aperto alla ratifica il 30 marzo 2007. Il suo obiettivo consiste nell’assicurare i diritti umani a tutte le persone, senza distinzioni causate dalla loro disabilità.
 
Oggi incoraggio tutti i Paesi che non l’hanno ancora fatto ad aderire a questi tre trattati il prima possibile. Faccio appello alle parti affinché onorino gli obblighi derivanti dai trattati, compreso l’impegno, per chi è in posizione tale da poterlo fare, di garantire assistenza agli Stati colpiti e alle vittime bisognose.
 
Ribadisco il mio appello alla comunità internazionale affinché affronti al più presto i tremendi effetti umanitari delle bombe a grappolo. Esse provocano indiscriminatamente vittime e mutilati tra i civili, con la stessa facilità e frequenza delle mine. L’indignazione internazionale ha portato un folto gruppo di Paesi  a perseguire la strada di un nuovo trattato internazionale che si occupi di queste armi, per completare e rafforzare gli sforzi già fatti. Ci sono enormi sfide da affrontare per ottenere un mondo più sicuro, dal maggiore coordinamento e mobilitazione di risorse a livello internazionale, allo sviluppo di migliori competenze a livello nazionale e locale. In questa giornata, impegniamoci a raddoppiare gli sforzi in questa direzione.


Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner