Mercoledì, 30 Luglio 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

L’INVIATO DELLE NAZIONI UNITE PRESENTA LE NUOVE PROPOSTE PER LO STATUS FUTURO DEL KOSOVO

L’Inviato Speciale delle Nazioni Unite per il Kosovo, Martti Ahtisaari, ha presentato una nuova proposta per il futuro della provincia, dopo aver ribadito nel suo ultimo rapporto che le posizioni della Serbia e del governo guidato dall’etnia albanese rimangono diametralmente opposte in merito al futuro della provincia serba a maggioranza albanese, posta sotto la supervisione della comunità mondiale da quando nel 1999 le forze occidentali costrinsero le truppe jugoslave a ritirarsi.


Secondo quanto riferito da Michele Montas, portavoce del Segretario Generale delle Nazioni Unite, al momento le parti sarebbero impegnate nella valutazione della nuova proposta, prima dell’incontro che Martti Ahtisaari terrà con le parti e con i maggiori partner internazionali a Vienna sabato 10 marzo.


La Serbia continua a rifiutare l’indipendenza del Kosovo, un obiettivo perseguito invece dagli Albanesi, che nella provincia superano i Serbi e le altre etnie con un rapporto numerico di 9 a 1. Entrambe le parti avevano interpretato la proposta iniziale avanzata da Martti Ahtisaari come un’offerta d’indipendenza al Kosovo sotto la supervisione della comunità internazionale.


Sebbene la proposta dell’Inviato Speciale per il Kosovo non menzionasse l’indipendenza, essa di fatto prevedeva per la provincia il diritto all’autogoverno, la possibilità di concludere accordi internazionali e divenire membro di organismi internazionali, sotto la supervisione civile e militare della comunità internazionale, volta ad assicurare pace e sicurezza alla regione.


L’Inviato Speciale Martti Ahtisaari intende consegnare la proposta finale al Consiglio di Sicurezza entro la fine del mese e ha promesso di fare in questa occasione “una dichiarazione molto chiara” sul tema dell’indipendenza del Kosovo.


Al momento non sono previsti altri incontri oltre a quello fissato per sabato 10 marzo che porterà allo stesso tavolo non solo la Serbia e il governo del Kosovo, ma anche il Gruppo di Contatto, formato da Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Russia, la NATO, le cui forze nel 1999 determinarono il ritiro delle truppe jugoslave dal Kosovo e ora contribuiscono al mantenimento della sicurezza nella provincia, e la Missione di Amministrazione Transitoria delle Nazioni Unite in Kosovo (UNMIK).




Giornata Internazionale dell'amicizia

Giornata internazionale dell'amicizia

In occasione della Giornata mondiale dell'amicizia, il Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite per l’Europa Occidentale, in collaborazione con Good Planet Foundation,  vi presenta il video prodotto per promuovere la fratellanza tra persone, paesi, culture ed individui, sostenendo la pace ed eliminando le barriere tra le comunità sociali.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale per le vittime di tortura, vi presentiamo questo video della campagna #TortureFreeWorld organizzata da Anti-Torture Initiative in collaborazione con Juan E. Méndez, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner