Venerdì, 31 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

IL SEGRETARIO GENERALE PREOCCUPATO PER L’IMPATTO UMANITARIO DEI RAID AEREI AMERICANI IN SOMALIA


UNRIC/ITA/892/07

Il Segretario Generale Ban Ki-moon ha espresso la propria preoccupazione per i raid aerei americani in Somalia, in particolare per il loro impatto umanitario, ha affermato il suo portavoce, aggiungendo che l’ONU sta raccogliendo informazioni più dettagliate sugli attacchi, mentre considera la possibilità di rinnovare l’assistenza di emergenza al paese devastato dal conflitto e alle migliaia in difficoltà presso il confine con il Kenya.
 “Stiamo cercando di ottenere maggiori informazioni sull’azione militare nel sud della Somalia attraverso l’ufficio di Franois Lonseny Fall,  Rappresentante Speciale del Segretario Generale per la Somalia, a Nairobi”, ha spiegato ai cronisti Michele Montas a New York.
 “Al di là delle ragioni dietro questa azione militare, il Segretario Generale è preoccupato per la nuova dimensione che questo tipo di azione potrebbe introdurre nel conflitto e il possibile degenerarsi delle ostilità che ne risulterebbe. Il Segretario Generale si preoccupa anche per l’impatto che ciò avrebbe sulla popolazione civile nel sud della Somalia, ed esprime il proprio rincrescimento per la perdita di vite umane.”
Secondo l’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), almeno 4.700 profughi al confine con il Kenya non hanno alcun accesso ad aiuti umanitari e hanno urgente bisogno di cibo, alloggi, medicine e generi di sussistenza, ha affermato Michele Montas.
 “L’ONU sta progettando di inviare giovedì una missione di accertamento al confine tra Kenya e Somalia. La missione esplorerà la possibilità di riavviare la consegna di aiuti umanitari in Somalia e valuterà recenti movimenti di popolazione in prossimità della frontiera”, ha aggiunto.
Le operazioni umanitarie in Somalia sono state sospese, con conseguente evacuazione del personale internazionale, quando il mese scorso si sono intensificati i combattimenti tra il Governo federale transitorio (TFG) – appoggiato da truppe etiopi – e l’Unione delle corti islamiche.
All’inizio di questa settimana, Francois Lonseny Fall ha preso parte ad una riunione della Commissione pace e sicurezza dell’Unione Africana per discutere la situazione in Somalia, e il 10 gennaio il Consiglio di Sicurezza si riunirà per consultazioni sull paese, che non ha più avuto un governo da quando il regime di Muhammad Siad Barre fu rovesciato nel 1991


 


Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner