Martedì, 02 Settembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DEI MIGRANTI (18 dicembre 2006)

UNRIC/ITA/882/06


 Il fenomeno migratorio rappresenta una forte espressione della volontà individuale di superare le avversità e di vivere una vita migliore.  Durante lo scorso decennio, i progressi in termini di mezzi di comunicazione e di viaggio hanno accresciuto il numero di persone che desiderano e hanno la possibilità di spostarsi.


 Questa nuova era di mobilità ha creato sia nuove opportunità sia sfide per le società di tutto il mondo, attirando inoltre l’attenzione sullo stretto rapporto  esistente tra migrazioni internazionali e sviluppo.


 Un numero crescente di elementi evidenzia i potenziali benefici delle migrazioni.   I 167 miliardi di dollari, che si stima i migranti dei paesi in via di sviluppo abbiano spedito alle loro famiglie lo scorso anno, supera di gran lunga la somma complessiva dell’aiuto internazionale allo sviluppo. Inoltre, i migranti fanno uso delle loro conoscenze e capacità per trasferire tecnologie, capitale e conoscenza istituzionale, formando così un legame umano dinamico tra culture, economie e società.


 Purtroppo, l’esperienza dei migranti  ha avuto anche dei risvolti meno positivi. Un numero crescente di migranti  viene sfruttato e subisce abusi da parte di  criminali e trafficanti.  Altri sono vittime di discriminazione, xenofobia e razzismo.  In molti casi i migranti sono demonizzati come un fardello per le società di accoglienza, nonostante dati oggettivi lo smentiscano.


La cooperazione internazionale può giocare un ruolo fondamentale nel porre fine a questo tipo di abusi.   Il Dialogo di Alto livello sulla Migrazione internazionale e lo Sviluppo, tenutosi durante la sessione dell’Assemblea Generale nello scorso settembre, ha evidenziato un nucleo di priorità condivise da tutti Stati Membri. Queste vanno dall’assicurare il rispetto dei diritti umani dei migranti, alla prevenzione dallo sfruttamento e dal traffico di persone, al rafforzamento del potenziale contributo delle migrazioni internazionali allo sviluppo, fino al garantire relazioni armoniose tra le comunità di origine diversa che vivono fianco a fianco nella stessa società o stato.


Molte ed importanti sono anche le garanzie contenute nella Convenzione sulla protezione dei diritti di tutti i lavoratori migranti  ed i membri delle loro famiglie. Eppure molti Stati non hanno ancora aderito al Trattato. In  questa Giornata mondiale dei migranti, esorto quindi tutti gli Stati che non l’abbiano ancora fatto a firmare e ratificare  la Convenzione e, in ogni caso, a garantire a tutti i migranti  i diritti e la protezione che necessitano e che meritano.


Oggi, il numero di persone coinvolte nelle migrazioni internazionali è superiore rispetto a quello di ogni altro momento della storia.  Dobbiamo perciò lavorare  insieme affinché da questo fenomeno globale possano trarre beneficio tutte le parti coinvolte, i paesi di provenienza, quelli di destinazione ed i migranti stessi.


                                                                 * * *


Giornata Internazionale dell'Alfabetizzazione

Giornata internazionale dell'alfabetizzazione

In occasione della Giornata internazionale dell'alfabetizzazione, UNRIC, in collaborazione con '7 miliardi di altri' vi propone il video.

Video della settimana 

In occasione della Giornata mondiale umanitaria, il Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite per l’Europa Occidentale,  vi presenta il video messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner