Giovedì, 18 Settembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

LANCIO DEL RAPPORTO 2007 SUL REPERTORIO DI PROGETTI DI SMINAMENTO

UNRIC/ITA/864/06
 


Alla fine di un conflitto, può esservi uno scarso interesse a bonificare gli esplosivi residui inesplosi, ancora meno a stanziare fondi per effettuare lo sminamento.


 Il Repertorio di Progetti di Sminamento per il 2007 evidenzia come sia stato erogato solamente il 27% delle somme occorrenti per bonificare 29 paesi e territori, il che rappresenta una mancanza di oltre 300 milioni di dollari dei 429 milioni totali per tutte le proposte di progetti per l’edizione 2007.


 Il Repertorio di Progetti di Sminamento costituisce uno strumento frutto della collaborazione tra UNMAS, il Servizio che si occupa di mine all’interno del Dipartimento ONU per le Operazioni di Pace (DPKO), e UNICEF, UNDP, ONG, autorità nazionali e donatori. Il Rapporto 2007 è lanciato oggi, 14 novembre  2006 in contemporanea a Ginevra e a New York, presentato rispettivamente dal Direttore di UNMAS, Maxwell Gaylard, e dal Vice Segretario Generale ONU per le Operazioni di Pace, ,Jean-Marie Guéhenno.
 
 Oltre alle mine, i residui che lascia un conflitto comprendono ordigni inesplosi, (acronimo inglese: UXO), che pongono spesso un pericolo ancora maggiore alla gente. Insieme a nozioni sulla rimozione di ordigni inesplosi, occorre insegnare alla gente come proteggersi in tale ambiente fino a quando le mine siano rimosse. UNMAS comprende inoltre attività di assistenza alle vittime, distruzione di ordigni in stoccaggio e campagne volte a stimolare i paesi ad aderire a trattati sul tema e a liberare il mondo da tali minacce.


 Va ricordato in merito che ieri, 13 novembre, il Segretario Generale si è rivolto agli Stati firmatari della Convenzione su certe armi convenzionali in occasione dell’entrata in vigore del suo V Protocollo sui residuati bellici, che richiede ai paesi in conflitto di indicare con chiarezza le aree minate e rimuovere ordigni inesplosi una volta terminato il conflitto.
 Gli ordigni inesplosi durante un conflitto continuano a causare morti e ferimenti ben oltre la cessazione del conflitto stesso, nell’ordine di migliaia all’anno: circa una vittima su cinque è un bambino. Ma si registrano progressi, come afferma il Direttore di UNMAS Gaylard: "Mantenere tale progresso per arrivare all’eliminazione finale della minaccia richiederà un continuo impegno da parte dei donatori e degli stessi paesi interessati."
Per ulteriori informazioni, consultare il sito: www.mineaction.org


 


Giornata Internazionale dell'Alfabetizzazione

Giornata internazionale dell'alfabetizzazione

In occasione della Giornata internazionale dell'alfabetizzazione, UNRIC, in collaborazione con '7 miliardi di altri' vi propone il video.

Video della settimana

In occasione della Giornata mondiale umanitaria, rinnoviamo il nostro impegno nei confronti degli sforzi fatti per salvare vite umane, e ricordiamo tutti coloro che sono morti servendo questa nobile causa. Ecco il video con il Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner