Giovedì, 02 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Al via il Segretariato della Partnership Globale sulla Bioenergia - Promuoverà l’energia da biomassa

Roma, 25 settembre 2006 - Il Segretariato della Partnership Globale sulla Bioenergia (GBEP), lanciato in occasione della XIV Sessione della Commissione ONU per lo Sviluppo Sostenibile, nel maggio 2006 a New York, è da questa settimana operativo, ha reso noto oggi la FAO.

Ospitato nella sede dell’agenzia ONU a Roma e con il sostegno finanziario del Ministero Italiano dell’Ambiente, il Segretariato ha il mandato di facilitare un forum politico mondiale per promuovere la bioenergia ed incoraggiarne la produzione, la commercializzazione e l’impiego, in particolare nei paesi in via di sviluppo.

Il Segretariato sarà il principale punto di coordinamento delle attività e della comunicazione della Partnership. Incoraggerà lo scambio di conoscenza e tecnologia a livello internazionale e fornirà un quadro d’orientamento strategico per la formulazione di politiche nazionali ed internazionali, identificando anche i modi per favorire gli investimenti e rimuovere le barriere per lo sviluppo e la realizzazione dei progetti.

Nell’immediato tra i suoi compiti vi sarà quello di redigere un inventario di tutte le istituzioni che si occupano di bioenergia a livello mondiale per evitare duplicati, per integrare le attività e identificare le aree in cui è necessario continuare la ricerca.

Lavorerà inoltre alla formulazione di linee guida per misurare l’impatto che l’impiego di biocombustinbili ha nella riduzione delle emissioni di gas serra.

Fonti di energia rinnovabile

La creazione di questo importante Partenariato internazionale risponde alla crescente esigenza di sviluppare fonti energetiche alternative e rinnovabili. Spingono in questa direzione l’alto prezzo del greggio, l’aumento del riscaldamento globale e le preoccupazioni sulla limitata disponibilità futura delle fonti di energia fossili.

La FAO ha sempre sostenuto attivamente i biocombustibili ritenendo l’accesso ad un’energia pulita ed a basso costo un elemento essenziale per ridurre la povertà. Con una tecnologia adeguata, i residui agricoli e forestali, l’erba, la paglia, i rifiuti organici e molte altre colture rappresentano per i paesi in via di sviluppo un’abbondante fonte di biomassa da convertire in combustibile.

Già oggi coltivazioni come la canna da zucchero, il mais e la soia, sono impiegate per produrre etanolo e biodiesel.

L’impegno della FAO

“Siamo lieti che la FAO sia stata scelta per ospitare il Segretariato della Partnership Globale sulle Bioenergie", dice Alexander Müller, Vice Direttore Generale della FAO, del Dipartimento dello Sviluppo Sostenibile. “Questo riconoscimento del lavoro fatto ci darà stimolo per continuare a fornire consulenza a governi ed istituzioni nella formulazione di appropriate politiche e strategie bioenergetiche”.

“Ci auguriamo che la creazione di una Partnership globale sulla bioenergia possa favorire un graduale ridimensionamento della dipendenza dal petrolio. Nei prossimi decenni, con tutta probabilità, assisteremo ad un aumento nell’impiego di bioenergia, che arriverà a coprire un ammontare sempre maggiore del fabbisogno energetico mondiale. Dobbiamo assicurare che questo avvenga in modo sostenibile. Sinergie tra la Partnership e la Piattaforma Internazionale della FAO sulla Bioenergia (IBEP) potrebbero fruttuosamente contribuire ad espandere in modo sostenibile il ruolo dei biocombustibili".

Per il primo biennio sono stati eletti alla presidenza ed alla vice-presidenza del Comitato Direttivo della Partnership rispettivamente l’Italia ed il Messico.

*Fanno sinora parte della Partnership Globale sulle Bioenergie (GBEP): tutti i paesi del G8 (Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Russia, Regno Unito, Stati Uniti), Cina, Messico, l’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA), la UN Foundation, l’Associazione delle industrie europee per l’energia e la FAO.

Per maggiori informazioni:
Luisa Guarneri, Ufficio Stampa FAO
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
(+39) 06 570 56350
(+39) 348 870 5979

Notizie dalla FAO online:  http://www.fao.org/newsroom/it/index.html


Giornata Internazionale dell'Alfabetizzazione

Giornata internazionale dell'alfabetizzazione

In occasione della Giornata internazionale dell'alfabetizzazione, UNRIC, in collaborazione con '7 miliardi di altri' vi propone il video.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner