Giovedì, 17 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

IL SEGRETARIO GENERALE INVITA AL DIALOGO PER ALLENTARE LE TENSIONI NELLA CAPITALE CONGOLESE

UNRIC/ITA/778/06


Il Segretario Generale è venuto a conoscenza, con profondo rammarico, degli ultimi episodi di violenza avvenuti a Kinshasa, nei giorni scorsi. A questo riguardo, il Segretario Generale invita le parti interessate all’immediata cessazione della violenza ed al ritiro di tutte le forze dalle vie di Kinshasa.


Il Segretario Generale sottolinea la responsabilità del Presidente Joseph Kabila e del Vicepresidente Jean-Pierre Bemba nella risoluzione di questa situazione attraverso il dialogo ed i mezzi pacifici e li invita ad incontrarsi il prima possibile affichè questa tensione possa essere alleviata.


Il Segretario Generale lancia un appello a tutti i partiti congolesi affinchè esprimano massima fermezza e continuino a mostrare calma e senso di responsabilità così come hanno fatto in questo processo elettorale storico, per meglio prepararsi ad affrontare questa seconda tornata elettorale presidenziale. Il Segretario Generale, ancora una volta, esorta tutti i partiti e tutti i candidati a conformarsi alla legge elettorale nella risoluzione delle dispute e a rispettare il processo ed il programma di elezione presidenziale definitivo, così come annunciato dalla Commissione Elettorale Indipendente.



*  *  *


Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner