Venerdì, 28 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Comunicato Stampa del Portavoce del Segretario Generale (UNRIC/ITA/772/06)

**Libano


La forza Temporanea delle Nazioni Unite in Libano riferisce che è arrivato ieri a Tiro un contingente libanese di circa 500 unità già dislocate lungo l’area di Tibnin e circa 800 nell’area di Marjayoun. Il ritiro delle truppe israeliane e il dispiegamento di quelle libanesi procederà nei prossimi giorni come concordato nell’incontro tra il Comandante dell’UNIFIL e i Generali Maggiori degli eserciti libanese ed israeliano. 



**Assistenza umanitaria in Libano


Una valutazione preliminare delle Nazioni Unite nei sobborghi di Beirut mostra l’urgente necessità di acqua potabile, cibo, medicine, lenzuola e materassi per centinaia di migliaia di persone che sono rientrate nella città.


Riguardo i convogli umanitari, tre sono partiti ieri in direzione Marjayoun, Sidon e Tiro. Inoltre la nave dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità per i rifornimenti di carburante ha lasciato ieri Tiro, diretta a Bint Jbeil.


L’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha inviato più di 120 dotazioni di primo soccorso e 6 equipaggiamenti per il personale medico sufficienti per circa 12.000 operazioni a favore dell’ospedale di Marjayoun. Il Programma Alimentare Mondiale riferisce che, fino ad adesso, sono state distribuite oltre 1.300 tonnellate di alimenti per oltre 262.000 libanesi.



**Consiglio di Sicurezza


L’Assistente del Segretario Generale per le operazioni di pace, Hédi Annabi, ha brevemente informato il Consiglio di Sicurezza, ieri mattina, sull’ultimo rapporto del Segretario Generale riguardo la crisi nel Darfur e aggiornato il Consiglio sulla situazione attuale.


Hédi Annabi ha riferito che la situazione nel Darfur è deteriorata rispetto all’ultimo suo rapporto dello scorso giugno, sottolineando i casi di violenza tra coloro che vogliono firmare l’accordo di Pace e coloro che sono contrari. Inoltre, si sono verificati degli attacchi nei confronti degli operatori umanitari. A causa di questi eventi, alcune organizzazioni non governative potrebbero essere costrette ad abbandonare il nord del Darfur.


Il Presidente del Sudan, Omar al-Bashir, ha riaffermato di non volere nessuna operazione delle Nazioni Unite nel Darfur ed ha avvisato che in caso contrario, l’esercito sudanese sarà pronto a combatterla.


 


****


Ricordiamo che la conferenza stampa è stata tradotta dall’inglese e sintetizzata in alcune sue parti. Per eventuali approfondimenti, è possibile richiedere la versione integrale in lingua originale.



In questa Giornata Internazionale per la Tolleranza ,16 Novembre 2014, il Progetto '7 Miliardi di Altri' vi propone il video seguente.

Video della settimana

Ecco il video presentato da "Momentum for Change" su iniziativa dell' UNEP intitolato "Climate Heroes: Stories of Change".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner