Martedì, 26 Maggio 2015
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

DICHIARAZIONE DEL PORTAVOCE DEL SEGRETARIO GENERALE SULLA SITUAZIONE NEI TERRITORI OCCUPATI

UNRIC/ITA/767/06
Bruxelles, giovedì 10 agosto  2006


Il Segretario Generale è preoccupato per il fatto che i tragici eventi in Libano e Israele settentrionale possano distrarre dalla necessità urgente di trovare una soluzione alla crisi attuale nei Territori palestinesi occupati. Le continue uccisioni e ferimenti perpetrati a Gaza dalle forze israeliane a danno di centinaia di civili, compresi bambini, è totalmente ingiustificabile. Inoltre, l’arresto arbitrario di molte personalità palestinesi – tra cui Aziz Dweik, il Presidente del Consiglio Palestinese – costituisce causa di particolare preoccupazione, poiché compromette ulteriormente il funzionamento di quelle istituzioni palestinesi che dovrebbero invece essere preservate se si vuole conseguire la soluzione del doppio stato al conflitto israelo-palestinese.


Il Segretario Generale ribadisce poi il suo appello per una cessazione del lancio di missili da Gaza, che sono stati diretti indiscriminatamente a civili israeliani. Il Segretario Generale chiede alle parti di riprendere il dialogo senza indugio, e esprime il proprio apprezzamento per i persistenti sforzi del governo egiziano di contribuire a una soluzione del problema.


Sopra ogni altra cosa, egli ritiene che i tragici eventi nei Territori occupati, in Libano e Israele dimostrano quanto sia urgente riavviare al più presto un processo di pace globale.


 


UN Secretary-General Ban Ki-moon's message for Expo Milano 2015

Ecco videomessaggio del Segretario Generale in occasione dell'inaugurazione di Expo 2015 Milano

 

Faces - United nation Free & Equal

Il video della campagna ONU Free & Equal per celebrare il contributo di milioni di lesbiche, gay, bisessuali e transgender per le famiglie e le comunità locali di tutto il mondo. Nel cast figurano personaggi reali (non attori) nei loro luoghi di lavoro e nelle loro case - tra i quali, un vigile del fuoco, un poliziotto, un insegnante, un elettricista, un medico e un volontario, così come il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner