Giovedì, 17 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

LA POPOLAZIONE INDIGENA DEVE FAR FRONTE ALLE SFIDE POSTE DALLA POVERTÀ E DALLA DISCRIMINAZIONE, DICHIARA IL SEGRETARIO GENERALE NEL SUO MESSAGGIO PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE

La celebrazione annuale di questa Giornata Internazionale riconosce alle persone indigene, al momento più di 370 milioni e presenti in circa 70 paesi, la loro affermazione nel mondo. Ma questa giornata è anche un momento per riconoscere le sfide importanti che queste affrontano. Ancora molto rimane da fare per alleviare la povertà affrontata da molte popolazioni indigene; proteggerle dalle pesanti violazioni dei diritti umani e dalla discriminazione, come ad esempio, quella subita da molte ragazze indigene, costrette  a ritirarsi dalla scuola.


Nel Forum Permanente delle Nazioni Unite sulle Questioni Indigene, le popolazioni al riguardo hanno trovato una dimora ufficiale e, come è sancito negli atti del Forum, le prospettive, quali le esperienze e le visioni del mondo dei popoli indigeni, ricoprono un ruolo cruciale nell’indirizzare le sfide mondiali e i nostri sforzi per conseguire gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio. Infatti, soltanto rispettando la diversità e il diritto delle popolazioni indigene all’autodeterminazione possiamo veramente lavorare insieme per un reale partenariato.


Questa celebrazione annuale rappresenta anche un giorno in cui dare il benvenuto alla recente adozione della Dichiarazione sui Diritti Umani delle popolazioni Indigene delle Nazioni Unite da parte della prima sessione del Consiglio dei Diritti Umani. La dichiarazione è il prodotto di lunghi anni, di complesse e, talvolta, difficili negoziazioni e rappresenta uno strumento d’importanza storica per il progresso dei diritti e della dignità delle popolazioni indigene del mondo. La sua tanto attesa adozione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ci si aspetta che avvenga prima della fine dell'anno e rappresenterà un importante conseguimento, potenziando ulteriormente la mobilitazione delle persone indigene e dei loro partner.


In questa giornata internazionale, nel Secondo Decennio Internazionale delle Popolazioni Indigene del mondo, richiamo tutti gli attori – stati, popolazioni indigene, attori delle Nazioni Unite, agenzie di sviluppo internazionale, organizzazioni non governative e settore privato, a rinnovare la loro attenzione e a dare un significato vero al tema di questo decennio per costruire un “partenariato per l’azione e la dignità”.   


****


Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione di alcune Giornate, il Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite per l’Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure,  sogni, fatiche e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner