Martedì, 25 Novembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE IN OCCASIONE DELL’INCONTRO SULLA COOPERAZIONE TRA LE NAZIONI UNITE E L’ORGANIZZAZIONE DELLA CONFERENZA ISLAMICA Rabat, 11 Luglio 2006

Nel corso degli anni e in particolar modo nell’ultimo decennio, le Nazioni Unite e l’Organizzazione della Conferenza Islamica hanno lavorato al fine di promuovere la tolleranza, l’uguaglianza, lo sviluppo e una pacifica risoluzione dei conflitti. Sia le conclusioni del Vertice Mondiale ONU 2005, sia la più recente Dichiarazione al Vertice dell’Organizzazione della Conferenza Islamica, hanno messo in evidenza la necessità che le nostre organizzazioni si preparino ad affrontare le sfide del XXI secolo. 


Questa riunione è quindi un'occasione propizia per riesaminare la nostra attuale cooperazione, in particolare nelle 10 aree prioritarie identificate: commercio; rifugiati; investimenti; ambiente; istruzione; risorse umane; sicurezza alimentare; scienza e tecnologia; cooperazione tecnica tra i paesi islamici; sviluppo delle arti e dei mestieri e promozione del patrimonio.


In questa riunione si riesamineranno anche gli sviluppi politici di interesse comune, soprattutto gli avvenimenti in Medio Oriente. Invito nuovamente tutti i partiti ad evitare azioni che vadano ad aggravare ulteriormente la situazione e ad agire in ottemperanza della diritto umanitario internazionale. In questa difficile congiuntura, la comunità internazionale, compresa l’Organizzazione della Conferenza Islamica, deve guidare le due parti lontano dalla violenza e dal conflitto, verso la negoziazione e il compromesso.


In Iraq, la formazione di un governo rappresentativo e ampio è motivo di ottimismo. Spero che l’Organizzazione della Conferenza Islamica continuerà a collaborare con le Nazioni Unite e con gli altri referenti al fine di garantire che il nuovo governo sia messo nella condizione di affrontare le sfide importanti che lo attendono. In Sudan, dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere affinchè l’accordo di pace per il Darfur venga attuato. Allo stesso tempo, dobbiamo continuare a fornire l’assistenza umanitaria che rappresenta un’ancora di salvezza per tante persone residenti in quella regione.


Le Nazioni Unite hanno bisogno di partner come l’Organizzazione della Conferenza Islamica e altre organizzazioni internazionali e regionali, la cui esperienza e competenza possano integrare il campo d’azione e la legittimità del sistema delle Nazioni Unite. Il Vostro supporto è cruciale per il nostro successo a lungo termine ed è in questo spirito di collaborazione che Vi invio i miei migliori auguri per il successo di questo incontro.


In questa Giornata Internazionale per la Tolleranza ,16 Novembre 2014, il Progetto '7 Miliardi di Altri' vi propone il video seguente.

Video della settimana

Ecco il video presentato da "Momentum for Change" su iniziativa dell' UNEP intitolato "Climate Heroes: Stories of Change".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner