Venerdì, 31 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

L’editoriale firmato da Ban Ki-moon per Il Messaggero: “JFK, attuale dopo mezzo secolo dai diritti umani alla tolleranza razziale” (22 novembre 2013)

banki

 

Nel 50esimo anniversario della morte di John Fitzgerald Kennedy, Ban Ki-moon ricorda il suo incontro con il Presidente americano e racconta in che modo esso abbia segnato la sua vita.

 

L’incontro risale al periodo in cui Ban Ki-moon era un anonimo studente in visita alla Casa Bianca, insieme ad altri rappresentanti di Paesi situati ai lati opposti della Cortina di Ferro; in quell’occasione, JFK consegnò a tutti i presenti un messaggio di fraternità, che toccò profondamente il giovane Ban Ki-moon e ispirò in lui la decisione di diventare diplomatico e dedicare la propria vita al bene pubblico mondiale.

 

Ancora oggi, nel corso dei suoi incontri con i giovani del mondo, il Segretario Generale cerca di trasmettere loro la grande eredità che Kennedy ha lasciato: “Sii un cittadino globale e ama il tuo Paese servendo il mondo”.

Kennedy aveva una grande fede nelle Nazioni Unite. I valori che il Presidente difese di fronte all’Assemblea Generale durante il suo ultimo discorso – indivisibilità dei diritti umani, tolleranza razziale e religiosa, pace – sono gli stessi che ispirano l’azione di Ban Ki-moon e del personale delle Nazioni Unite presente in tutto il mondo.

Per leggere l’editoriale del Segretario Generale su Il Messaggero, clicca qui.

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner