Giovedì, 24 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

I campioni raccolti in Siria pronti per essere analizzati (2 settembre 2013)

Ban phone

Il team investigativo ONU sulle armi chimiche ha concluso le proprie indagini in Siria ed è rientrato all’Aia, dove i campioni prelevati alla periferia di Damasco sono pronti per essere analizzati.

I test inizieranno lunedì 2 settembre e saranno eseguiti “nel massimo rispetto degli standard riconosciuti dall’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche,” ha assicurato il portavoce del Segretario Generale. Le Nazioni Unite si trovano infatti nella posizione unica di poter fornire una valutazione imparziale e affidabile dei fatti: a garanzia di tale imparzialità, l’interno processo di raccolta delle prove ha avuto luogo sotto la supervisione di due funzionari del governo siriano.

Nel corso di una conversazione telefonica con il professor Åke Sellström, a capo degli esperti incaricati di confermare l’utilizzo di gas chimici nel sobborgo siriano di Ghuta, Ban Ki-moon ha ringraziato il team per l’impegno e la professionalità dimostrati “nonostante le condizioni difficili e pericolose” sul territorio. Ha inoltre auspicato la tempestiva conclusione delle analisi – pur attenendosi, ovviamente, alle tempistiche tecniche necessarie per tali test, onde evitare di mettere a rischio l’accuratezza dei risultati. Il rapporto degli ispettori ONU verrà divulgato agli Stati Membri e al Consiglio di Sicurezza non appena il Segretario Generale ne avrà preso visione.

Ban, ha precisato infine il suo portavoce, è in costante contatto con i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza e aggiornerà i dieci membri non permanenti nei prossimi giorni.

 

Per saperne di più, clicca qui.

 

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner